Questo sito contribuisce alla audience di

RIEPILOGO DEL MERCATO

Come si stanno muovendo le varie squadre? Facciamo il punto della situazione.

Inizia ad animarsi il mercato del baseball con i primi colpi delle società. A muoversi più delle altre, sinora, è il Parma di Gibo Gerali che ingaggia Laidel Chapelli come italiano dopo averlo parcheggiato un paio d’anni al Castelfranco Veneto in attesa della documentazione per fargli acquisire la cittadinanza per matrimonio. Da Reggio Emilia il tecnico Gerali porta con sé il rientrante Marcello Saccardi e l’utility Paul Macaluso, due ottime pedine che vanno a rinforzare in maniera significativa il team ducale che varia lo staff tecnico con l’ingresso di Mario Mascitelli da Piacenza e “Dado” Gastaldo che si occuperà del settore giovanile.
Confermati i coach Facchini e Varriale, mentre escono dall’organigramma le due ex stelle Alberto Tondini e Leo Schianchi, un tempo colonne di un Parma capace di sbaragliare la concorrenza anche in campo europeo.
Da Nettuno arriva la notizia dell’acquisto in via definitiva dal Paternò di Arias Patrone e Carlos Pezzullo, i due giocatori hanno già vestito in prestito la casacca nettunese nel 2006, ed è certa la conferma del lanciatore e figlio d’arte Marco Costantini dopo che il giocatore era stato accostato a più società nelle scorse settimane.
Tacciono i campioni d’Italia, ma sembra certo il passaggio di Jim Buccheri al San Marino appena retrocesso e già in predicato di tornare subito in A1 grazie al probabilissimo scambio di titolo sportivo con il Godo che ha problemi economici. Sotto al titano si sta lavorando in grande con l’innesto di Antolini nel ruolo di Direttore sportivo, molti sono i colpi di mercato che verranno certamente ufficializzati a breve e che si affiancano all’arrivo già sicuro di Seth Lafera dal Parma e dell’esterno David Francia, a Grosseto nel 2004 e fermato a metà stagione per una brutta storia di doping nei giorni dell’olimpiade ateniese.
Nessuna voce neanche da Modena, se non che la società ha festeggiato i 40 anni dalla fondazione con una cena, e poco si sa anche del Bologna che perderà la stella Dallospedale; Grosseto è ancora un cantiere aperto, ma nei prossimi giorni potrebbero esserci alcune novità interessanti.

Link correlati