Questo sito contribuisce alla audience di

PARMA DELUDE, RIMINI E GROSSETO IN TESTA

Il campionato prende lentamente la sua fisionomia...e ci sono già le prime sorprese!

Grande equilibrio era previsto e grande equilibrio c’è stato in questo secondo trittico stagionale di Serie A1-IBL con i due successi dell’Avigliana contro l’Italeri Bologna e col successo in garauno del Cariparma contro il MPS Grosseto nel derby delle banche.
Cade anche il Rimini campione contro il Nettuno in una gara su 3, ma i campioni allenati da Mike Romano impressionano decisamente per potenza e solidità: sono già in testa al pari del MPS e questo non può che preoccupare le inseguitrici poiché più di uno prevede la finale replay tra maremmani e rivieraschi adriatici.
Di grande spessore tecnico la prestazione del grossetano Ginanneschi (37enne terribile) che fa vincere il match al Bbc Montepaschi nella notte di Sabato dopo una partenza non certo ottima di Riccardo De Santis (Ma che succede al forte campione grossetano? Quest’anno ancora non ingrana…)
Una sconfitta in più hanno Nettuno e Fortitudo Bologna: i laziali vincono Sabato sera, ma denunciano qualche problema di troppo con 14 punti subiti nelle gare precedenti, li salva davvero il noto “carattere” che da sempre rende unica la squadra nettunese…e ci mette del suo nel successo la coppia Diego Ricci-Massimiliano Masin, due lanciatori ormai attempati, ma che garantiscono ancora partite di assoluto rilievo.
Le 2 sconfitte patite ad Avigliana dall’Italeri Bologna rappresentano senza alcun dubbio la sorpresa della giornata: per i piemontesi sono i primi successi della storia in A1 ed averli ottenuti contro i bolognesi sicuramente rappresenta un ottimo ticket in chiave salvezza. I fortitudini non convincono sia nel box che nel parco lanciatori, nel prossimo fine settimana c’è lo scontro interno contro il Nettuno ed allora le carte in tavola saranno più scoperte di adesso.
Soffre il San Marino, ma vince due partite contro il Godo nonostante il pessimo rilievo di Casseri nell’unico match in cui i titani sono usciti sconfitti: per la squadra di Bindi e Medina il campionato è già in salita ed i sogni di gloria si affievoliscono non poco già dopo due trittici. Il campionato quest’anno termina ad Agosto, ma la regular season finisce già a fine Luglio: come si suol dire, le “mammole” si facciano da parte, il campionato ad otto squadre è soltanto per uomini duri.
Il De Angelis Godo non sembra la sorpresa di un anno fa, un solo successo in sei partite vede i goti invischiati nella lotta salvezza…poche speranze anche per loro di ripetere l’ottimo 2006 nonostante l’innesto di De Franceschi nel line-up. A deludere è sicuramente Josh Caruso, un lanciatore che sembra essere lontanissimo dalle glorie di 12 mesi fa.
Il Cariparma vince un bel match contro il Grosseto, poi il Sabato si spegne e questo black out porta soltanto due sconfitte: a tradire sono sicuramente i rilievi delle partite del Sabato e questo è un bel guaio per il manager Gerali che si trova una squadra che sa di incompiuta. Dieci anni dopo l’ultimo alloro, questa partenza non può non preoccupare tifosi e dirigenza: cosa manca? Per adesso, oltre a Roman e Ortiz sicuramente deludenti, un problema sembra essere anche Mel Rosario presentato come stella ma che per ora convince (e molto, a dire il vero) in difesa, ma in attacco sembra piuttosto inconcludente.

Link correlati