Questo sito contribuisce alla audience di

Associazione Culturale Presenza Lucana - Taranto

Il cavaliere e le sue armi: sviluppo dell’etica cavalleresca

Venerdì 3 Novembre, presso la sede dell’Associazione, si svolgerà alle ore 18.45, per la serie dei “Venerdì Culturali di Presenza Lucana”, un appuntamento dal titolo “Il cavaliere e le sue armi: sviluppo dell’etica cavalleresca”.
L’argomento della serata, metterà in risalto lo sviluppo e l’affermarsi della cavalleria e quali sono state le condizioni di carattere sociale e militare che hanno permesso alla casta cavalleresca di porsi ai più alti livelli nella società bassa medievale. Nel corso dell’incontro saranno mostrate alcune armi ed armature, ricostruite fedelmente, ed il loro utilizzo, in combattimento, accennando a tattiche e strategie di guerra dei secoli trattati. Una figura molto importante, per la rievocazione, è quella dello storico che, con le sue trascrizioni, ha consentito che un pezzo di storia, sbiadita dal tempo, fosse ricordato in un modo quanto più vicino alla realtà.
La presentazione delle scene sarà dell’Associazione “I Cavalieri de li terre tarantine”. Davide Mele, primo relatore, vestito in abbigliamento guerresco medievale, interverrà mostrando alcune armi ed armature, ed il loro utilizzo nella vita di tutti i giorni.
Spetterà al prof. Vito Maglie, Presidente dell’Associazione “I Cavalieri de li terre tarantine”, entrare nel merito per presentare meglio la figura dei cavalieri.
Nel Medioevo Europeo i Cavalieri erano fedeli ad un’etica comune ed all’idea spirituale dell’impero, difatti costoro erano per esso ciò che il clero e gli ordini monastici erano per la chiesa.
Per essere nominati cavalieri era necessario che fosse un altro cavaliere a trasmettere l’investitura. Il periodo storico che il prof. Vito Maglie tratterà va dal XI al XIII secolo. In un altro appuntamento sarà la figura del Templare ad essere analizzata.
Le musiche scelte e proposte da Tiziana Toscano, violino, e Floriana Laporta, chitarra, creeranno atmosfere e suggestioni necessarie ad accompagnare i presenti indietro di 1000 anni.
La curiosità dei presenti potrà trovare delle risposte esaustive, nel breve dibattito che chiuderà l’incontro, moderato dal Presidente di Presenza Lucana, Michele Santoro.

Ingresso libero

Michele Santoro
Presidente Associazione Culturale Presenza Lucana

Il logo è di proprietà dell’Associazione Culturale Presenza Lucana ed è opera del Prof. Giuseppe Ferrara