Questo sito contribuisce alla audience di

La guida risponde

0 Vota

Spettacolo teatrale

Domanda

Cara Mara, ti invio la scheda dello spettacolo di teatrodanza "Male di Luna" che debutta in Basilicata, a Lavello, il 6 febbraio. Protagonista dello spettacolo è Vladimir Luxuria, in una veste del tutto diversa. Spero che leggerai la scheda e segnalerai lo spettacolo nella mailing list. Tu dove sei? se riesci a venire ad una delle repliche ci fa molto piacere! Mariangela Corona (responsabile compagnia teatrale l'Albero di Minerva) In scena MALE DI LUNA di Mariangela Corona e Lucia Di Cosmo con VLADIMIR LUXURIA ANNALISA ANGELINI - SIMONETTA DONZELLI - SIMONA PETTINARI - GIANFRANCO PISA - NOEMI REMOR - SARA ROSSI - ANGELA SAJEVA Coreografie RICCARDO DI COSMO Scene e costumi TIZIANO FARIO Disegno luci MARCO MACRINI Musiche originali ROSELLA CLEMENTI ANTONIO SECHI regia LUCIA DI COSMO LA STORIA, LA TRAMA, IL MISTERO La luna, nei secoli, è spesso stata associata alla donna. Le sue fasi, i mutamenti, l’influenza dei cicli lunari sull’anima ed il corpo femminile, trovano una grande abbondanza di favole, racconti, riscontri e verità, che hanno un fascino tutto particolare. Ma alla luna è associata anche una particolare credenza, quella legata alla licantropia. Lo sfondo è suggestivo: una rupe, la luna piena, un ululato selvaggio, una corsa nel bosco. E, soprattutto, l'essere umano che si mischia con l'animale, perdendo coscienza di sé e sentendo un profondo desiderio di uccidere e di bere sangue caldo. Il lupo mannaro è presente in molte tradizioni orali, in tutto il mondo. Ogni paese ha la sua leggenda, il suo licantropo, le proprie cause per la trasformazione. Questo spettacolo racconta una storia, avvolta nel mistero della licantropia, ma piena di spunti reali. Sullo sfondo di un bosco si svolge la tragedia di una fanciulla "dai capelli di fuoco", interpretata dalla giovane danzatrice Simona Pettinari, accusata dalla gente del paese di essere una donna – lupo, responsabile dell’assassinio tremendo del suo amante. La fanciulla è l’ultima arrivata, senza famiglia né stabilità: è per questo una diversa, è per questo, sicuramente, l’assassina. L’ira dei suoi accusatori, in particolare di una donna, interpretata dall’attrice Angela Sajeva, la costringe a vivere ai margini del bosco, con un unico interlocutore, la guaritrice del paese, Vladimir Luxuria. Anche quest’ultima è isolata dal resto della comunità, per la sua capacità di guarire con le piante e per la sua diversità. Due anime sole, legate da un simile destino: quello di essere marchiate dalla superstizione, dall’ignoranza, dalla paura. La storia si sviluppa in due dimensioni: quella reale, con la gente del paese e i suoi processi sommari, e quella onirica, con le donne lupo, figure poetiche ed inquietanti. Il trait d’union è proprio la strega, che rimane a metà tra le due dimensioni, diventando, per la fanciulla e per gli spettatori, l’elemento di sviluppo della storia. E al processo degli uomini, armati di fucili e maledizioni, segue quello delle lupe, con un finale a sorpresa. NOTE SULLO SPETTACOLO La compagnia teatrale "L’Albero di Minerva" - riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali nell’ambito del teatro di Innovazione - propone la sua nuova produzione di Teatrodanza, che ha come protagonista Vladimir Luxuria, accanto all’attrice Angela Sajeva e ai danzatori Annalisa Angelini, Simonetta Donzelli, Simona Pettinari, Gianfranco Pisa, Noemi Remor, Sara Rossi. La regia di "Male di Luna" è di Lucia Di Cosmo, direttore artistico de "L’Albero di Minerva". Le coreografie sono di Riccardo Di Cosmo, Primo Ballerino del Teatro dell’Opera di Roma; scene e costumi di Tiziano Fario, per molti anni scenografo di Carmelo Bene. Le musiche originali sono state composte da Rosella Clementi e Antonio Sechi e sono prodotte dalla Warner Chappell Music Italia. Lo spettacolo debutterà a Lavello (PZ) il 6 FEBBRAIO alle ore 21.00 presso il teatro S. Mauro di Lavello. REPLICHE: 7-8 febbraio - Auditorium del Conservatorio di Potenza; 11 febbraio - Teatro Columbia di Francavilla sul Sinni; il 23 febbraio - Teatro Duni di Matera; 24 febbraio - Teatro Lovaglio Venosa. Venerdi 6 febbraio 2004 alle ore 13.00 presso il Teatro San Mauro di Lavello (Pz) ci sarà una prova genereale aperta alla stampa. Al termine della prova, gli artisti saranno a disposizione dei giornalisti e sarà offerto un rinfresco.

Risposta

Cara Mariangela, ti ringrazio per la segnalazione e per l'invito, provvederò il prima possibile ad inserire lo spettacolo nella sezione "eventi"! Se ti va di mandarmi altro materiale lo puoi fare a questo indirizzo: mararomaniello@supereva.it...Se posso vengo con piacere...sono di Potenza ma avendo lavorato per più di 3 anni a Melfi ho amici e colleghe di Lavello...
A presto
Mara

cor*** - 17 anni e 10 mesi fa
Registrati per commentare