Questo sito contribuisce alla audience di

Coach Williams, questa volta è un si...

Il coach perdente della finale NCAA torna nella sua Alma mater...

A Dean Smith si può dire di no una volta, non due. Seguendo questa legge non scritta il coach (ormai ex) dei Jayhawks di Kansas torna indietro di un triennio, cioè a quando, dopo il ritiro di Bill Guthridge, gli era stata offerta la panchina di North Carolina, una delle più grandi tradizione cestistiche dell’intero panorama del college basketball. Ai tempi fece clamore il “no” con cui rispose, dimostrando un vero attaccamento per la sua vecchia scuola, ma oggi non se l’è sentita di ripeterlo una seconda volta…

I tamburi avevano iniziato a suonare dopo la cacciata di coach Doh (al secolo Matt Doherty, ex compagno di camera di un certo numero 23) del 1° Aprile scorso. Si ventilava spesso il suo nome, assieme a quello di Larry Brown. Tra l’altro proprio Doherty era stato suo assistente allenatore a Kansas, prima di spiccare il volo verso la panca dei Fighting Irish di Notre Dame.

Le dichiarazioni di Williams in conferenza stampa sono state molto sentite, sia per la sua vecchia scuola che per la sua nuova destinazione:

“Ho due scuole nel cuore, e vorrei allenarle tutte e due, ma non si può fare nello stesso tempo”.

Il suo bilancio con Kansas è stato molto positivo, col neo di non essere mai riuscito a vincere il campionato NCAA, pur arrivando a ben 4 Final Four in 15 anni e vincendo 9 volte la sua conference. La sua ultima, e forse più bruciante sconfitta, si è consumata solo pochi giorni fa nella finale persa con gli arancioni di Syracuse.

A North Carolina trova una situazione confusa. I Tar Heels non sono riusciti ad arrivare al torneo nonostante una squadra discreta. Coach Doherty, ritenuto troppo severo, si era inamicato lo spogliatoio e, senza il credito dei risultati, è stato costretto alle dimissioni… per Roy Williams ci sono 8 anni di contratto, in pratica il segnale che il bastone del comando lo avrà lui, e quelli che hanno remato contro sarebbe meglio che iniziassero subito a capire la giusta direzione…

TeoPaz.

Le categorie della guida