Questo sito contribuisce alla audience di

Chris Marcus, carriera finita?

Il centro di Western Kentucky ha seri problemi ai piedi, che potrebbero costringerlo al ritiro ancora prima di avere giocato un solo minuto Pro.

Uno dei migliori centri della NCAA della stagione 2001/2002, Chris Marcus, potrebbe essere costretto al ritiro. I problemi al suo piede sinistro sembrano essere molto lontani da una soluzione; anzi, sembrano andare verso una soluzione definitiva che però, sfortunatamente, non è positiva.

“I dottori gli hanno detto che se vuole camminare normalmente la sua carriera cestistica deve chiudersi”

ha dichiarato il fratello di Chris, Micheal, ex giocatore di football dell’università di South Carolina State. E i dottori sono fior di specialisti internazionali, che da un anno seguono la sua riabilitazione.

Il guaio è iniziato la stagione 2001/2002. Chris era uno dei centri più in vista della stagione NCAA, viaggiano a 15 punti e 9 rimbalzi di media. L’anno precedente era stato il miglior rimbalzista del campionato universitario, con più di 12 carambole a sera. Dopo quindici partite il disastro: frattura da stress al piede sinistro, stagione chiusa. A quel punto Marcus aveva due scelte: passare pro oppure tornare all’università per un 5° anno. Probabilmente fosse passato Pro oggi avrebbe un triennale garantito, sano invece sarebbe stato un lottery pick. Scelse di tornare e prima di togliersi dall’elenco degli underclassmen 2002 dichiarò:

“Ho tolto il mio nome dal draft per via dell’infortunio al piede. Non sono fisicamente pronto per giocare al massimo delle mie capacità. Così tornerò a Western Knetucky per la mia ultima stagione, per recuperare dall’infortunio e prepararmi per la mia futura carriera pro.”

Purtroppo le sue previsioni erano troppo ottimistiche. In questa stagione non ha mai ripreso veramente a giocare, mettendo a referto solo 4 presenze con 3 punti e 3 rimbalzi di media, in circa 10 minuti. A quel punto decise di tornare a casa sua, a Charlotte, e di spendere il resto del tempo a curare il suo piede. Nonostante tutto al momento la situazione è molto difficile. Dopo due operazioni Marcus continua a sentire dolore al piede, e molto difficilmente sarà guarito per i provini pre Draft.

“Sto aspettando che il mio piede guarisca, al momento non mi è possibile giocare.”

Lo scenario, sempre più cupo, fa presagire che anche il basket amatoriale sarebbe tabù per lui. Il suo peso - 290 lb - è troppo elevato per permettergli di giocare su un piede così malandato. Una triste fine di carriera per un ragazzo che, sano, sarebbe stato un lottery pick dello scorso draft.

In ogni caso può darsi che qualche GM investirà su di lui una delle ultime seconde scelte, sperando in un miracoloso recupero. Probabilmente investendo una scelta a vuoto, perchè Marcus non è uno stupido, si è laureato e si è dato una opzione per un futuro distante dal basket…

Meditate gente, meditate…

TeoPaz.

Le categorie della guida