Questo sito contribuisce alla audience di

Kris Humphries ripudia Duke...

Il ragazzo del Minnesota non andrà a giocare nei Blue Devils la prossima stagione universitaria. Cerchiamo di capire perchè, e anche il motivo per cui non faticherà a trovare una nuova collocazione...

Kris Humphries è una stella del basket. Kris Humphries è un McDonalds All America. Kris Humphries è stato per due volte consecutive il giocatore di HS dell’anno nel Minnesota. Ma nonostante ciò, Kris Humphries non ha una università in cui andare il prossimo anno. Intendiamoci, la cosa è solo momentanea, visto che il ragazzo fu ricercato dai migliori college americani. Come mai è a spasso, allora? Semplice. Ha chiesto – ottendendolo – che Mike Krzyzewski annullasse la lettera d’intenti che aveva firmato circa un anno fa per Duke University.

22 Maggio 2002 Un padre, antcipando la dichiarazione del figlio ad una radio del Minnesota, dichiarava orgoglioso in una intervista:

“Lo staff di Duke ci ha parlato molto terra a terra, ci è piaciuto il loro approccio. Kris ha scelto Duke, e non c’è ragione per non dirlo.”

Un anno esatto dopo la dichiarazione era:

“Kris vuole l’opportunità di giocare più vicino a casa”.

Un cambiamento di rotta a 360° gradi, che ha lasciato con l’amaro in bocca i tifosi dei Blue Devils. Le solite malelingue potrebbero pensare che Kris abbia rinunciato a Duke perché non era sicuro di avere molti minuti di gioco e di potersi mettere in vetrina. Ah, queste malelingue che non tacciono mai…

In ogni caso, i motivi per cui il ragazzo non faticherà a trovare una nuova collocazione sono molteplici. 6-9 per 240 libbre di peso, viene da una famiglia di sportivi. Il padre William è stato un giocatore di football per la Minnesota University – ed è tutt’ora un booster della stessa università - mentre la sorella Karla sta studiando a Texas grazie ad una borsa di studio sportiva nel nuoto. Nonostante sia soprannominato “Ercole” dai suoi compagni, non è il classico bruto, ma piuttosto un grande atleta – grandi balzi anche al McDonald’s con una impressionanate schiacciata in tap-in – dotato di una mostruosa forza fisica, probabilmente ereditata dal padre.

Teoricamente quando un ragazzo non rispetta una lettera d’intenti firmata per una università dovrebbe stare fermo per due anni. Se invece l’università è d’accordo la pausa dovrebbe essere di un solo anno. Appellandosi all’apposita commissione però questa pena potrebbe essere cancellata, e proprio su questo fa affidamento Kris per giocare nella prossima stagione.
Sul dove ci sono ancora perplessità. Sentendo il padre William – mettegli una bella palla ovale in bocca faceva brutto, eh?!? –

“Minnesota è una opzione. Noi rispetteremo la scelta di Kris, ma è una decisione dura per lui.”

Tra le pretendenti al gioiellino della Hopkins HS ci sono anche Kansas – col nuovo coach Self – Minnesota, Iowa State, Indiana e Illinois. Nei Gophers si è giust’appunto liberato il posto di Rickert, passato al draft. Sempre rimanendo in tema, anche Kris ci aveva fatto un pensierino alla NBA. Va beh, poi, dopo essersi ripreso dal momento di delirio, ha deciso che un paio di anni di università era meglio farli, per migliorare il suo gioco e il suo credito tra gli scout. Sul dove arriverà – non tanto presto – la decisione…

Teopaz

Le categorie della guida