Questo sito contribuisce alla audience di

Penny Lane: Guida ai luoghi leggendari dei Beatles a Londra e Liverpool: il nuovo libro di Alfredo Marziano e Mark Worden

Da qualche giorno è in libreria un nuovo libro dedicato ai Fab Four. Edito da Giunti, “Penny Lane Guida ai luoghi leggendari dei Beatles a Londra e Liverpool” è un vero e proprio vademecum per tutti[...]

giunti beatlesDa qualche giorno è in libreria un nuovo libro dedicato ai Fab Four.

Edito da Giunti, “Penny Lane Guida ai luoghi leggendari dei Beatles a Londra e Liverpool” è un vero e proprio vademecum per tutti coloro che vogliono percorrere le strade e i luoghi che hanno portato ad un successo leggendario e senza fine.

Il libro scritto a quattro mani da Alfredo Marziano e Mark Worden si articola in circa 120 schede raggruppate per aree geografiche e corredate da fotografie inedite e mappe stradali.

La prima sezione è ambientata a Liverpool e comprende tappe obbligatorie nelle case di nascita e di residenza dei Quattro e di altri protagonisti chiave della vicenda: Stu Sutcliffe, Pete Best, Cynthia Lennon, Brian Epstein; l’abitazione di John Lennon a Menlove Avenue e quella di Paul McCartney a Forthlin Road; la Quarry Bank High School frequentata da John e l’oratorio della St. Peter’s Church di Woolton, teatro nel luglio del 1957 del primo fatidico incontro tra Lennon e McCartney. Il tour prosegue con i locali e le sale da ballo in cui il gruppo si fece le ossa durante il suo duro periodo d’apprendistato: il mitico The Cavern di Mathew Street, ovviamente, ma anche il Casbah Club e con i luoghi della memoria, Penny Lane e Strawberry Field, che hanno ispirato ai Beatles canzoni leggendarie.

La seconda sezione, porta il lettore a Londra, e segue la band nella capitale: lo sfortunato provino presso la casa discografica Decca, il girovagare tra alberghi, uffici e varie case di residenza: Wimpole Street, dove Paul visse con la famiglia della fidanzata Jane Asher; Montagu Square, dove John e Yoko Ono furono arrestati per detenzione di marijuana; il London Palladium e il Prince of Wales Theatre, quando Lennon invitò gli spettatori seduti sulle poltrone più costose “a far tintinnare i gioielli”; gli incontri cruciali: John e Yoko all’Indica Books & Gallery, Paul e Linda Eastman al Bag O’ Nails Club; le leggendarie sedute di registrazione ad Abbey Road; le turbolente Get Back Session presso gli studi cinematografici di Twickenham; fino ad arrivare all’ultimo concerto sul terrazzo della Apple a Savile Row. Altri paragrafi sono dedicati ai luoghi che furono teatro di famose sequenze cinematografiche o di scatti per le copertine dei dischi, o che i Beatles frequentarono per impegni professionali e durante il poco tempo libero.

Non mancano poi cenni storici su luoghi ed edifici, aneddoti e altre informazioni utili, curiose, divertenti.