Questo sito contribuisce alla audience di

Benevento-Val di Sangro 1-0

3a giornata campionato di serie C/2 girone C: E sono 3! Il Benevento inanella la terza vittoria consecutiva e consolida il primato a punteggio pieno di questo inizio di torneo.

La gara contro la Val di Sangro dell’ex-Bruno ha dimostrato ancora una volta la “bontà” della squadra di mister Simonelli che ancora una volta seppur con il minimo scarto è riuscita a portare a casa i 3 punti, senza grossi problemi: infatti ad eccezione di una punizione deviata dalla barriera sul palo esterno alla sinistra di Gori (che pure sembrava essere sulla palla), i giallorossi non hanno davvero corso alcun pericolo di sorta. Insomma una squadra dove forse l’unica pecca è quella di non concretizzare a pieno le tante occasioni che in tutte le sue uscite è riuscita a creare: ma non osiamo immaginare cosa potrà succedere quando questo accadrà! Se anche Simonelli nel corso della conferenza stampa si è lasciato sfuggire una dichiazione del tipo:”…mi è sembrato che ormai chi viene a giocare a Benevento, si accontenta anche di perdere 1-0!….”questo è davvero tutto dire. Passiamo alla partita, formazione giallorossa che rispecchia i presupposti della vigilia, dove partono titolari sia Vagnati a scapito di Agnelli, che Tufano di Melis e anche Masciantonio. Un Benevento che piano, piano e domenica dopo domenica diventa sempre più convinto dei propri mezzi con una difesa di ferro dove Landaida e Castaldo diventano quasi insuperabili, le fascie sull’asse Martinelli-Imbriani e Palermo-Tufano, garantiscono forse quello che è mancato l’anno scorso, e cioè cross e “spinte” che diventano devastanti nel computo della gara, un centrocampo che si avvale dell’equilibrio e della sostanza garantito da Cinelli, e le geometrie e la fisicità di Vagnati, sontuoso nelle ultime gare, l’attacco con la coppia Clemente-Castaldo già pronta per la C/1, un autentico lusso per questo campionato. Passano soltanto 10’ e il Benevento passa in vantaggio: Cinelli ruba palla a centrocampo innescando per vie centrali Castaldo che di prima appoggia al limite dell’area per il “gemello” Clemente, che “chiama” il triangolo che prontamente viene chiuso con un mezzo pallonetto da Gigi-gol che mette praticamente davanti alla porta di Armellini l’attaccante parlemitano che non deve “fare altro” che piazzare un rasoterra nell’angolino alla sinistra del portiere, che rimane immobile, all’altezza del dischetto del rigore: è l’1-0. Il Benevento come di solito succede ha subito l’occasione per il raddoppio ma Castaldo lanciato dalle retrovie non si avvede del “regalo” concessogli dalla retroguardia sangrina e credendo di essere in fuorigioco non parte deciso verso la porta di Armellini permettendo alla difesa abruzzese di liberare. Nel secondo tempo la partita diventa scialba con le 2 squadre che non affondano più di tanto: è sempre il Benevento che però dà l’impressione di tenere il campo e di non correre rischi fino alla fine, cosa che poi sistematicamente succede. 1-0 per il Benevento e terza vittoria consecutiva, 9 punti in classifica, prima posizione a punteggio pieno in coabitazione con il Monopoli e con 5 punti di vantaggio sul Catanzaro e 6 sulla Cisco Roma, le 2 squadre “additate” da tutti nel precampionato come le uniche 2 antagoniste degli stregoni per la vittoria finale del torneo: se il buongiorno si vede dal mattino….sarà un mattino davvero bello da vivere!

Nella foto la stretta di mano tra i 2 beneventani “puro sangue” Imbriani capitano del Benevento e Bruno capitano della Val di Sangro.