Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • La fortuna di Ulisse

    Se, scavando nel profondo della vostra memoria, ricordate che vostro nonno, molto tempo prima di scomparire, parlò di un libro intitolato a un certo “Ulisse”, e ricordate di avergli sentito dire che lo aveva letto e al tempo non ci aveva capito molto, che il volume l’aveva comprato durante uno dei suoi viaggi in Europa negli anni venti, che l’autore non era Omero bensì James Joyce, e da piccoli ricordate di avere visto il libro ingiallito in soffitta tra le carte vecchie e le valige … Bene. Andate a cercarlo immediatamente perché vostro nonno vi ha lasciato una fortuna.

  • La saponetta di Berlusconi al museo di Basilea

    Un artista svizzero ha trasformato in sapone il grasso tolto dai fianchi del premier con una liposuzione. 15.000 euro per un pezzo di grasso berlusconiano trasformato in un'opera di arte moderna. È questo il prezzo per l'ultima creazione dell'artista italiano - svizzero d'adozione - Gianni Motti che dichiara all'autorevole settimanale "Weltwoche"di aver ottenuto la massa di grasso che il Presidente del Consiglio, in un intervento di un anno e mezzo fa, si sarebbe fatto togliere in una clinica svizzera. Di quel grasso Motti ne ha fatto un sapone che sarà esposto dal 14 giugno alla rassegna di arte moderna "Art Basel". Nome dell'opera: "Mani pulite".

  • Merda a peso d'oro!

    Questa "chicca" di notizia collezionistica non poteva non essere fatta conoscere ai lettori collezionisti di questa guida. Una delle cento scatolette di "Merda d'artista", prodotte da Pietro Manzoni nel 1961, è stata venduta a 62 mila euro da Sotheby's a Milano prezzo più alto mai raggiunto da una di queste opere. Le scatolette di "Merda d'artista" sono di metallo e hanno le dimensioni di un piccolo barattolo di carne in scatola.

  • L'asta di Beckett

    Per la prima volta vanno all'asta alcuni importanti autografi dello scrittore e drammaturgo irlandese Samuel Beckett (1906-1989), maestro del teatro dell'assurdo, autore del capolavoro ''Aspettando Godot''. La casa Christie's proporra' a Londra mercoledi' 8 giugno un manoscritto con una versione del dramma ''Come and Go'' ricca di cancellature, correzioni e aggiunte rispetto all'edizione definitiva licenziata per la stampa.

  • Un 45 giri che costa 5000 euro!

    Il mensile musicale britannico "Record Collector" ha calcolato che le vere rarità dei Genesis sono cinquanta. E, nell'ultimo numero uscito, la Bibbia del collezionismo discografico propone una guida ragionata. Sull'ultimo scalino, neanche a farlo apposta, c'è una pubblicazione italiana. Si tratta del singolo "Watcher of the skies/Willow farm", edito su Charisma nel 1973: per "Record Collector" vale circa 430 euro. E non sono i soli prodotti dello Stivale a finire nella Top 50.

  • I treni dei viaggi della memoria

    Vagoni lentissimi, carri bestiame, treni merci,treni a carbone; il mondo visto da un finestrino.Ricordo che nell'esame di giornalismo (in illo tempore) mi chiesero perché il mio giornale - il Corriere della Sera - desse così poco spazio alle fotografie. Si contentarono della mia risposta, che fu molto vaga: «Suppongo - balbettai intimidito - perché danno importanza al testo e non alla sua illustrazione». Anni dopo, mi dovetti ricredere. Quando cominciai a viaggiare in lungo e in largo pensavo, nel mio egoismo, che avrei potuto fare a meno delle foto: il mio racconto sarebbe bastato a dipingere una situazione, le immagini erano superflue.

  • "Breviarium secundum consuetudinem Romanae curiae"

    Un breviario che risale al XVI secolo. 1664 pagine di finissima pergamena, un manoscritto assolutamente straordinario per il numero e la qualità delle sue miniature, molte delle quali a piena pagina. Si tratta del Breviario Grimani, un documento che risale all'inizio del XVI secolo e che si trova nella Biblioteca Nazionale Marciana, ora restaurato grazie all'associazione senza scopo di lucro Veneziaviva.be, prima e unica associazione belga per la salvaguardia di Venezia.

  • Un mobile davvero economico: 27.463.250 euro

    Esattamente a 273 anni dalla partenza dal porto di Livorno verso la Gran Bretagna, il «Badminton Cabinet», il capolavoro dell'artigianato del '700 fiorentino diventato nei secoli il mobile più caro al mondo, ha trovato una nuova patria a Vienna. Ora si potranno ammirare i pregevoli uccelli e fiori della cassettiera nello splendido palazzo barocco viennese dei Liechtenstein. Qui la famiglia ha allestito un museo aperto al pubblico. Il 9 dicembre scorso infatti il cabinet era stato aggiudicato, in un'asta da Christie's a Londra, per 27.463.250 di euro ad Hans-Adam II, il capo del piccolo principato situato tra Austria e Svizzera.

  • Collezionismo & Solitudine

    Ladro di lettere per solitudine col vizio del collezionismo. Non gli arrivava mai una lettera, la sua cassetta della posta restava sempre vuota. Un cinquantenne modenese aveva cosi' cominciato a rubare la posta alle cassette delle famiglie e delle aziende del suo quartiere: lettere, cartoline, vaglia, fatture, che poi non apriva neppure e conservava in casa, tanto per poterle guardare e ''collezionare''. Il ladro di corrispondenza e' stato comunque scoperto e denunciato dalla Polizia municipale di Modena e quindi affidato ai servizi sociali.

  • Kandinskij ritrovato

    Erano considerate perse dal 1921, poco dopo la fine della guerra civile che aveva insanguinato il Paese. Scomparse dopo essere state esposte in un museo della Russia centrale. Adesso le sei opere di Vassilij Kandinskij (1866-1944), uno dei più grandi pittori del Novecento, sono state recuperate e vengono esposte per la prima volta a Mosca. Si tratta di quattro acquerelli e di due disegni realizzati tra il 1914 e il 1921 ai quali sono stati aggiunti altri quattro quadri offerti per la mostra da un collezionista privato. Alle opere è stata riservata una saletta del museo delle collezioni private annesso al celebre museo Puškin di Mosca.