Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • Nati per comprare?

    Quella americana è la società più orientata al consumo al mondo. Le persone lavorano più che in ogni altro paese industrializzato. I tassi di interesse sono i più bassi. Il credito al consumo è esploso, e ogni anno circa un milione e mezzo di famiglie va in bancarotta. Nel paese ci sono oltre 46.000 centri commerciali, due terzi in più rispetto al 1986. Nonostante la media dei componenti per famiglia sia diminuita, le dimensioni delle case crescono rapidamente, e aumentano le nuove costruzioni con cabine armadio e garage per tre/quattro automobili, dove viene accumulata un'enorme quantità di oggetti. Secondo alcune stime, l'adulto medio americano acquista quarantotto capi d'abbigliamento l'anno e smette gli abiti a ritmi record, in confronto ai precedenti storici.

  • Le origini del pensiero europeo

    “Un libro molto attuale per comprendere le nostre radici, seguire i percorsi, fermare gli incontri. Qual è la natura della mente, quali i suoi processi? Che cosa è l’anima? Qual è la natura della vita? Che cosa significano il corpo e le sue varie parti per l’uomo, gli animali, le piante? Qual è la struttura del mondo, come ha avuto origine? Quali forze determinano i destini degli uomini e in che modo? Che cosa sono gli universali? Che cos’è il tempo?…

  • “Stultifera navis” ovvero La nave dei folli della vita

    Comparsa per la prima volta a Basilea nel 1494, in occasione del clamoroso Carnevale altorenano, “la Nave dei folli” dell’umanista Sebastian Brant è uno di quei libri di cui tutti parlano, citato mille volte, ma che ben pochi conoscono, La presente traduzione, le prima nella nostra lingua, colma dunque una lacuna che ben si può definire imperdonabile. Composta da oltre settemila versi in rime baciate, l’opera è un grottesco e disastroso viaggio dei matti che nella concezione di Brant, a cavallo tra tardo medioevo e rinascimento, sono tutt’uno con peccatori, verso il naufragio finale che precede la quaresima, metafora dell’eterna punizione se non interviene il pentimento.

  • Chi è Gog?

    Gog rappresenta il Papini della giovinezza, della prima maturità, insofferente, polemico e fantasioso, del tutto originale. Gog è un personaggio immaginario. Un uomo divenuto ricco con i commerci che cambia improvvisamente vita e decide di lanciarsi in un viaggio nuovo nella cultura. Incontra personaggi celebri come Ford, Gandhi, Lenin, Einstein, Shaw, Frazer, Hamsum, il conte di Saint Germani. Viaggia in Asia, Cina, Africa, America ed Europa. Ha incontri interessanti con personaggi di ogni genere: maghi, scienziati, artisti che scolpiscono il fumo, cannibali pentiti, profeti e boia in pensione.

  • Le parole della filosofia o dell’arte di meditare

    Parole e concetti. E viceversa. Questa libro è un testo di pratica filosofica. E’, esattamente, un esercizio della filosofia attraverso l’esposizione e la meditazione di alcune sue grandi parole. Il ripensarle oggi mostra come la loro vita e fecondità sopravviva alla dissoluzione dei sistemi, indica l’inesauribilità del pensare come corrente viva, capace di riprendere il passato per il presente e di consegnarlo al futuro.

  • La tolleranza ieri e oggi

    La “Lettera sulla tolleranza” di John Locke è una delle opere più celebri r più significative del pensiero moderno. Affiancata ad altri scritti del filosofo inglese suo temi della libertà religiosa, civile ed umana che lo impegnarono per oltre cinquant’anni, viene qui presentata nell’importante edizione curata per Laterza da Carlo Augusto Viano.

  • "Cento lettere ad uno sconosciuto" di Roberto Calasso

    Il libro inventa un altro libro. Di tanto in tanto ci diamo uno sguardo, quest’altro libro che ti desidera come lettore. E’ là prima che il libro sia aperto, e ci resta anche dopo che è stato chiuso. Lettere di inchiostro su fogli bianchi possono sembrare ombre collocate dalla sua luce attraversando il sistema del mondo.