Questo sito contribuisce alla audience di

In italia si legge poco. Il rapporto 2004

Gli italiani e i libri risparmio ed evasione Nel nostro paese si legge poco, si comprano soprattutto edizioni economiche. Saggistica e narrativa i generi più venduti. Il rapporto 2004.

L’italiano medio che tipo di lettore è? Qual è lo stato effettivo del mercato librario nel nostro Paese? “La situazione non è delle più rosee”- spiega Alberto Magnani, direttore commerciale e sviluppo del Gruppo Ricerca Demoskopea e responsabile della Panel Librerie - “perché in Italia non si legge molto, ma a parte questo la nostra indagine ha rilevato particolari interessanti. Innanzitutto una tendenza al risparmio, all’acquisto del libro in formato ristampa o tascabile, un aspetto importante che evidenzia la condizione economica degli italiani in questo periodo”. In effetti, dando uno sguardo alle classifiche in basso, si nota la presenza di ristampe dei “best sellers” pubblicati negli anni precedenti e riproposti dalle case editrici in veste più economica. “Questo avviene sia perché un buon libro se è tale vende sempre” - continua il Dottor Magnani - “sia perché tanti lettori aspettano che il prezzo si abbassi per acquistare il prodotto”. (continua al link)

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati