Questo sito contribuisce alla audience di

Il whisky e il tumore: nemici per la pelle!

Il whisky? protegge dai tumori meglio del vino. Contiene percentuali superiori di acido ellagico, un potente antiossidante. Un bicchiere di whisky al giorno per tenere lontano tumori e malattie cardiovascolari. È la proposta di alcuni ricercatori scozzesi avanzata nel corso di una recente conferenza medica tenutasi a Edimburgo. Gli esperti sostengono che il whiskey al malto «protegge dal cancro» in quanto risulta caratterizzato da un anti-ossidante, l'acido ellagico, che previene lo sviluppo di cellule cancerogene. Se lo dicono loro che lo fanno...

In particolare, l’acido ellagico, presente nei whiskey in quantità maggiori rispetto per esempio al vino, è un tannino vegetale, che agisce come un «potente avvoltoio contro i radicali liberi», agenti che prodotti dal metabolismo umano, erodono la struttura delle nostre cellule sane. Inoltre, l’acido ellagico, secondo l’Istituto del Cancro della Università della Sud Carolina, induce la morte delle cellule cancerose.

La sostanza in realtà non è esclusivo appannaggio dei whiskey scozzesi o in generale delle bevande alcoliche. Infatti è contenuto anche in frutti come per esempio il melograno ma anche nelle fragole e nelle noci. Ancora non si conosce a quali dosi dovrebbe essere assunto l’acido ellagico perché abbia benefici effetti, ma in ogni caso, una dieta ricca di fragole, lamponi, more enoci è sicuramente raccomandabile.

Nel caso poi del melograno, diversi studi hanno evidenziato che il tannino contenuto nelle piante della famiglia delle punicacee ha azione preventiva nei confronti dell’insorgenza dell’arteriosclerosi (tiene lontano il colesterolo cattivo), attività antibatterica, azione anticancerogena ed attività antiossidante.
L’acido ellagico entra in azione coagente disintossicante legandosi ai dicali liberi e rendendoli inattivi.
Studi epidemiologici dimostrano che le persone che consumano frutti ricchi in acido ellagico hanno minor incidenza di tumori e malattie cardiache. (vai al link)

Ultimi interventi

Vedi tutti