Questo sito contribuisce alla audience di

Una pagina di Ulisse per 50 mila dollari (circa)

Una pagina scritta da Ulisse, l’eroe che tutti conosciamo, non è stata trovata anche perché, forse, l’eroe greco non ha mai avuto il tempo di scrivere qualcosa, preso com’era da tante avventure per i mari del passato. Ma una pagina dattiloscritta, delle oltre mille pagine che James Joyce scrisse su di lui, in quella straordinaria ed interminabile giornata di 24 ore che trascorse a Dublino, è stata ritrovata di recente ed è stata valutata tra i 35.000 e i 55.000 dollari. Contiene numerose correzioni a mano e verrà messa all’asta.

Il cimelio letterario verrà battuto all’asta da Christie’s venerdi’ 2 dicembre a New York in occasione di una vendita di autografi di scrittori anglo americani. L”Ulisse’ è considerata un’opera di grande letteratura di tutti i tempi e questo quindi spiega il prezzo d’asta. Il foglio proviene dalla tipografia di Parigi, dove era stato affidato per la stampa, e presenta numerose correzioni a penna di mano dello stesso Joyce.

Non è la prima asta che riguarda lo scrittore irlandese. Sempre da Christie’s, un altro cimelio di James Joyce è stato acquistato tempo fa da un anonimo collezionista che ha pagato 26.300 sterline (37.000 euro), per aggiudicarsi una pagina della copia a carbone della versione dattiloscritta dell’ ‘Ulisse”, sempre dell’episodio “Circe”. Un vero e proprio record allora, la pagina più cara del mondo. Il nuovo cimelio riuscirà a battere la precedente? L’edizione che io posseggo dell’Ulisse di Joyce consta di oltre mille pagine. Fate voi il conto: una media di 50 mila dollari a pagina per mille fa una cifra da capogiro. E poi dicono che la cultura non “pesa”…

Ultimi interventi

Vedi tutti