Questo sito contribuisce alla audience di

I libri della “Folio Society” per l’anno 2007

Puntuale come sempre ho ricevuto in questi giorni il catalogo dei libri previsti per la pubblicazione per l’anno 2007 dalla casa editrice di Londra “Folio Society” della quale sono socio da oltre trenta anni. Il rinnovo dell’associazione prevede la prenotazione di almeno quattro dei libri previsti nel piano editoriale annuale. Anche quest’anno c’è solo l’imbarazzo della scelta per il bibliofilo. Questo post è una carrellata sui volumi in catalogo previsti in uscita per il prossimo anno che vede sulla copertina la riproduzione di una bellissima stampa di Venezia del 1486. Ecco alcuni dei titoli previsti per il 2007.

“Orgoglio e pregiudizio” di Jane Austin è un libro sempre in richiesta per la sua trama, i dialoghi brillanti, i personaggi che entrano nel cuore dei lettori, le descrizioni degli ambienti. Riccamente illustrato il volume farà gola a chi è appassionato del XVIII secolo, il secolo del romanzo borghese europeo dal quale nascono tutti i tipi di romanzi moderni, incluse le soap ed i reality. Corredano il volume numerose illustrazioni originali d’ambiente, un mondo completamente scomparso quello della Austen ma decisivo per la conoscenza della cultura e della storia degli inglesi, un popolo di “isolani” che restano tali anche nella modernità.

I “Racconti” Robert Louis Stevenson. “I am always cutting the flesh off their bones” – “ sto sempre a staccare la pelle dalle loro ossa” diceva spesso Stevenson dei suoi personaggi. Ed è vero. Nessun scrittore fu abile come lui nel delineare personaggi e contesti. Abile nella gestione degli ambienti, straordinario nella stesura della trama, Stevenson riesce a creare immagini nella mente di ogni lettore. Sia che ci troviamo per le strade di Parigi o nei Mari del Sud, l’atmosfera che si respira nei suoi libri è sempre quella dell’avventura mozza fiato. Come al solito un volume riccamente illustrato.

“I Diritti dell’Uomo” di Thomas Paine. Scritto nel 1791, questo pamphlet rispecchia l’età delle rivoluzioni. Senza timore di andare contro corrente, Paine afferma i diritti scaturiti dalla Rivoluzione Francese riferendosi alla situazione interna del proprio paese, l’Inghilterra del tempo. Per Paine nulla era più ridicolo ed insolente dei poteri ereditari della monarchia e dell’aristocrazia, “la vanità e la presunzione di governare anche oltre la tomba” come ebbe a dire. Ciò che per lui contava erano i diritti della vita, la libertà degli uomini di eleggere i propri rappresentanti ed il dovere del governo di governare per il beneficio della maggioranza del popolo e non solo per proteggere i benefici di pochi. Paine sosteneva la necessità di una società di eguali e di giusti. Il suo libro fu un vero e proprio best seller del tempo per il quale fu costretto a fuggire a Parigi dall’Inghilterra per corse il rischio di essere poi ghigliottinato durante la sua permanenza a Parigi. Si rifugiò in America dove fomentò la rivolta americana. Di lui, il grande statista americano John Adams, disse che era stato “concepito da una lupa cagna e da un cinghiale selvaggio”. 272 pagine di lettura di un libro che è un capolavoro, un esempio di letteratura politica. Riccamente illustrato.

“Una storia di Venezia” scritta da un famoso Lord inglese John Julius Norwich. In oltre 600 pagine questa è la nuova edizione di un libro che ha già goduto di un grande successo. Numerosi sono stati gli inglesi innamorati di Venezia. Lord Byron disse di questa città che è la meraviglia della terra e la maschera d’Italia. L’autore riesce a catturare in questo libro la forza dell’intrigo, la brillantezza dei costumi, la tragedia dell’ambiente, la gloria e la decadenza di una città che per oltre un millennio è stata regina del Mediterraneo. Arricchiscono il volume numerose tavole a colori. Un libro da non perdere.

“La vita della Regina Vittoria” della Regina Victoria è un classico della letteratura inglese contemporanea. Quando l’autrice Elizabeth Longford si accinse a scrivere questa biografia, che ha avuto molto successo e diversi premi, ebbe la fortuna di accedere a molti documenti riservati. Vittoria fu Regina d’Inghilterra per oltre 60 anni e la sua vita ha segnato un’epoca che è la storia di una monarchia che ha regnato su un impero sul quale non tramontava davvero il sole. Essa diede stabilità, grandezza e gloria ad una nazione nella quale lei credeva come Regina, come madre e come donna. Riccamente illustrato.

“I semi del cambiamento: sei piante che hanno trasformato la storia dell’umanità”. Una nuova edizione di un libro che ha avuto un grande successo. Le piante di cui si parla sono: il chinino, lo zucchero, il tea, il caffè, il cotone, la coca e tante altre, piante che hanno segnato il percorso della storia dell’uomo. Lo zucchero un tempo era una preziosa novità ed un lusso per pochi. In questo libro le storie di alcune piante si incrociano con quelle di gente di varia natura: scienziati, politici, trafficanti, agricoltori e avventurieri, nel bene e nel male, i cui destini hanno concorso a forgiare la vita e i destini di milioni di altre persone. Semi che sono stati davvero semi di cambiamenti che hanno avuto un tremeno impatto dal punto di vista sociale, umano, agricolo, politico eindustriale nei quattro angoli del mondo.

“Il libro dei discorsi storici” a cura di Jan Pindar e con una prefazione dello storico Andrew Roberts. Quando Cicerone parlava, Cesare tremava; le parole di Robespierre spedirono il re alla ghigliottina, mentre le parole di saggezza del Capo tribu Powhatan fermarono la guerra tra i coloni bianchi e gli indiani d’America. Un annuncio pubblicitario può attirare l’attenzione, un pamphlet riesce ad influenzare le idee politiche, un’opera di letteratura allarga i nostri orizzonti, ma la parola parlata di un grande oratore riesce a fare di più. Un discorso può fare scoppiare una rivoluzione, ispirare un popolo, cambiare le idee alla gente. In breve, un discorso può cambiare il corso della storia. Anche se vengono fatti a caldo, e al momento, le parole dei discorsi non sono limitate ad un tempo ben preciso e limitato, di interesse soltanto per gli storici futuri. Chi non ricorda i discorsi di Martin Luther King, di Gandhi, di Churchill, di Hitler o della Regina Elisabetta I d’Inghilterra? “Sono venuta tra di voi non per divertirmi nè per gioco, ma sono decisa a prendere parte alla battaglia per vivere o morire con voi”. Volume di formato grande con foto a colori e bianco e nero.

“Alla ricerca del passaggio a nord ovest” a cura di Glyn Williams. Per oltre 300 anni il sogno di trovare un passaggio a Nord Ovest attraversando l’arcipelago artico è stato il sogno di tanti navigatori avventurieri e viaggiatori scomparsi nelle nebbie e nelle tempeste dei ghiacci del nord. Racconti di uomini, navi e mezzi in guerra tra i ghiacci e le tormente di neve, su montagne di iceberg, nebbie impenetrabili, cacciatori spietati, atti di eroismo e di banditismo. Nomi che tutti conoscono: Hudson, Paitano Cook, Samuel Herane, John Franklin, Roal Amundsen e tanti altri che si avventurarono nei labirinti dei ghiaccio del nord e non fecero mai più ritorno. Un volume di oltre 600 pagine con foto a colori e b/n.

“Osservazione di massa: la Gran Bretagna nella seconda guerra mondiale” a cura di Sandra Koa Wing. Per sei lunghi anni gli inglesi furono sotto l’incubo dell’invasione, delle bombe e delle privazioni esistenziali. Più di 140.000 persone civili furono uccise o ferite sotto le invasioni aeree dei tedeschi. Un terzo della popolazione circa subì gli effetti della evacuazione, mentre uomini e donne vennero chiamati o richiamati in servizio per difendere il suolo della patria dal nemico che marciava sul continente. In questi anni migliaia di cittadini di tutte le età vennero coinvolti in un progetto di scrittura chiamato “Mass-Observation” che prevedeva la stesura di diari, appunti o giornali in forma pubblica o privata. Era nato nel 1930 con l’intento di raccogliere le voci di uomini e donne comuni e con l’avvento della guerra venne continuato sul filo delle memorie dei singoli che divennero così memoria collettiva. Ne è nato uno spaccato reale della vita quotidiana di quegli anni, in guardia contro un nemico comune. Oltre cento immagini arricchiscono il volume.

“Vita di Erode” di Josephus, uno storico ebreo del primo secolo dopo Cristo. Quanto ci fu di vero nella storia di Erode che fece assassinare tutti i bambini nel tentativo di fare fuori anche il figlio di Dio nato in terra? Nei Vangeli solo Matteo ci fornisce notizie terribili di Erode. Il resto di quello che sappiamo lo conosciamo per via indiretta. Sappiamo, comunque, che fu messo al potere da Marco Antonio nella Giudea nell’anno 40 a. C. Portò stabilità e prosperità al regno diventando famoso per i suoi progetti di lavori pubblici che riuscì a realizzare, come ad esempio il Tempio di Gerusalemme. E’ noto anche che fece assassinare tre dei suoi figli colpevoli di tradimento. Una figura per certi versi ancora oscura e controversa a distanza di tanti secoli.

“Poesie scelte” di W B Yeats. La poesia di Yeats è famosa per il suo ritmo, la sua metrica ma sopratutto per i suoi simboli legati ai giochi dell’amore, musica per la mente di chi legge. Le sue radici affondano nella tradizione celtica irlandese e nel folklore che riflette la lotta nazionalistica dei suoi tempi. Gli interessi di Yeats furono comunque molti e vari, la sua immaginazione si ispira alla tradizione classica, al misticismo indiano ed al mondo dell’occulto. Egli morì alla vigilia dello scoppio della seconda guerra mondiale. Un volume di oltre 500 pagine con 71 incisioni.

“Leggende del Santo Graal” a cura di Richard Barber. La ricerca del Santo Graal sta a simboleggiare la conquista spirituale di tutto quanto non può essere ottenuto se non cercando. Questo volume contiene cinque grandi capolavori medioevali, narrati ancora una volta in stile moderno. Da Chretien de Troyes a Malory, i romanzi raccontano di Percival, Gawain, Lacillotto e Galahad tutti alla ricerca del Santo Graal. Molte bellissime incisioni corredano l’antologia nello stile di Aubrey Beardsley.

Dodici libri, uno al mese, per accompagnare il bibliofilo/bibliomane nei giorni del nuovo anno. Una tradizione che si rinnova e che ha sempre successo. Libri di alta qualità, tutti rilegati ed illustrati in edizione esclusiva, unica ed irrepetibile. Ogni volume è diverso dall’altro. Tutti i volumi hanno una loro identità ed una propria diversa progettazione grafica e tipografica. Chi rinnova la sottoscrizione annuale ha diritto ad altri libri straordinari inviati gratis ai soci. Quest’anno sono in offerta “Le meraviglie del mondo”, il “Chi è Chi del Medio Evo”, “Una breve storia dell’alfabeto” ed una bellissima Agenda letteraria per il nuovo anno.

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati