Questo sito contribuisce alla audience di

Un "mostro" chiamato sesso

Ho messo in homepage un sondaggio sui “mostri” che ognuno di noi si trova ad affrontare quotidianamente, guidato dalla sua dose di ragione o di libero arbitrio che dir si voglia. Otto sono i “mostri” elencati ma potrebbero essere molti di più. Quelli elencati, comunque, danno il senso ed il segno del problema, o meglio dei problemi, che ogni uomo affronta su questa terra. Temi come il sesso, la religione, le ideologie, la politica, le tasse, sono quanto mai universali, vivono nello spazio e nel tempo che noi concediamo ad essi, ci toccano nella sfera individuale e personale, ma si riflettono sul collettivo e ricadono sulla società nel suo insieme. I mostri “donne” e “sesso” sono strettamente collegati anche se possono essere visti separatamente per diverse ragioni. Sia per gli uomini che per le donne il sesso ha una sua valenza personale e sociale. Anche se ci può essere sesso per gli uomini senza le donne e sesso per le donne senza gli uomini. Il calcio, poi, ha senza dubbio solo una risonanza collettiva pur nascendo come fatto individuale.

Tutto questo per dire che al momento nel sondaggio è proprio il sesso ad essere il “mostro” più sentito come problema da chi ha la ventura di leggere questa guida. Ed è per questa ragione che vi sottopongo un pensiero in argomento che vale la pena di approfondire e dibattere. Ma ecco prima la classifica delle percentuali provvisorie. Il titolo del sondaggio è:

 

Il sonno della ragione genera mostri. I tuoi mostri sono…

 

    Il sesso                    33%

    Le tasse                   22%

    Il calcio                    22%

    Le donne                 11%

    Gli uomini                11%

    Le ideologie             0%

    La religione              0%

    I partiti                     1%

 

 

“Ai giovani è stato fatto capire che essi hanno l’assoluta libertà

di vivere la sessualità come la intendono loro. Ma ci si deve

forse rallegrare nel vederli tristi, lacerati e spenti, dopo

esperienze premature in cui hanno perduto qualche piuma? Chi li

ha avvertiti che tutte quelle eruzioni vulcaniche ripetute non

restano senza conseguenze, e che così essi bruciano le loro

quintessenze più preziose?

 

Le relazioni sessuali non sono condannabili, e neppure il

piacere lo è; tutto può diventare magnifico e costruttivo, a

condizione di comprendere che l’energia sessuale è una potenza

con la quale bisogna agire con precauzione. Accade come col

petrolio: quelli che sono ignoranti e imprudenti rimangono

bruciati. Quell’energia brucia le loro quintessenze; coloro che

invece la sanno utilizzare volano nello spazio. Sì, nessun’altra

immagine come quella del petrolio riassume altrettanto bene la

questione della forza sessuale.”

 

Un “vulcano”, quindi, è il sesso. Energia, linfa, fuoco, potenza, vita, libertà ma anche violenza, distruzione, terrore, tristezza, morte. Sta a chi lo cerca, lo pratica, lo sceglie trovare il modo per esserne protagonista e non vittima. Qui sotto, ai link consigliati, troverete con google oltre 500 libri sul sesso. Sono solo alcuni intendiamoci. I libri scritti sul sesso sono di certo milioni e milioni nel mondo. Anche perché dalla parola “sesso” scaturiscono altri termini ad essa direttamente o indirettamente collegati: ecco solo alcune delle guide dada: amore in web, sessualità, erotismo, arte erotica, fotografia erotica, letteratura erotica, racconti erotici, danza del ventre, hardcore, kamasutra riviste rosa, sade, seduzione, softcore, uomini&uomini, XXX vietato ai minori, e via sessuando. Se pensiamo all’immagine del petrolio che sgorga naturale dalla crosta terrestre, levando fuochi e fiamme al cielo, a come brucia senza soste e distrugge senza pietà, distribuendo anche energia, calore e potenza, possiamo ben adattarla a quel “petrolio”, anzi a quella “miccia” che è in ogni uomo, pronta ad accendersi e generare un’altra vita fatta di fuochi, di potenza, di energia e, visto che ci siamo, anche, non dimentichiamolo mai, di amore.

 

 

 

 

 

 

 

 

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati