Questo sito contribuisce alla audience di

Lettera di Natale

Gentile Signore, non so se leggerà questa mia lettera. Immagino che ogni giorno sarà sommerso di messaggi, di lettere, di post, di articoli, interviste, dichiarazioni, interventi, su blog, siti, giornali, riviste, cartacee e virtuali, tutti scritti a penna, a macchina, in sms, email, video e quant'altro. Sarà certamente inondato da questa corrente comunicativa ininterrotta di gente che chiede, questua, propone, attacca, richiama, rimprovera, lamenta, ricorda ... Non so davvero come Lei possa fare a gestire tutto questo bla bla. Non credo, perciò, che questo post, su questo post virtuale sconosciuto, di un sito, in un piccolo paese di nome Italia, in un posto chiamato Europa, su uno dei milioni e milioni dei pianeti da cui è formato l'universo, potrà mai cadere sotto i suoi occhi.

La mia illusione sarà tanto illusoria quanto la possibilità che una cosa del genere possa avvenire. Eppure, ci provo, perchè provare è l’essenza del vivere. Provare a dire ciò che si pensa a chi non si conosce. Mi dica una cosa, una sola cosa: perchè Lei aveva bisogno di creare l’Uomo? Per amore? per rabbia? per invidia? per sfida? per compagnia?… Si rende conto di avere creato un gran casino colorato e babelico? A che serve tutto ciò? Qualcuno dice che tutto deve restare un Mistero. Mistero della Fede. Lei però così non è leale, perchè prima mi crea piccolo e inferiore, poi mi abbandona, poi mi minaccia del peggio, poi mi fa sperare, poi mi tormenta, poi … non intendo dire altro. Lo so che non mi risponderà, non potrà farlo, non lo vorrà fare. Ed io continuerò a sentirmi fregato. Comunque sia, il mio pensiero gliel’ho detto. Ne faccia ciò che crede. Un saluto suo galloway

Argomenti

Ultimi interventi

Vedi tutti

Link correlati