Questo sito contribuisce alla audience di

La vanità del Bibliomane

Tutti i bibliomani sono vanitosi. Vanitosi non solo, ma anche permalosi, puntigliosi, gelosi, sopratutto anche curiosi non soltanto dei libri e dei loro contenuti, ma anche di chi li stampa e li vende, di chi li colleziona e li sistema in biblioteche, di chi li progetta, li disegna, li edita, li porta in giro per il mondo, li traduce, li fa diventare un capitale, un affare, un investimento, un tesoro.


Di chi li fa diventare cartacei ma anche digitali, di chi trasforma le biblioteche in banche dati, di chi trasforma le pagine a stampa in “bits & bytes”. Ma gelosi, sopratutto e specialmente, di chi li scrive e di chi li legge. Già Qoelet, oltre duemila anni, fa ebbe modo di dire che c’erano troppi libri in giro e che tutto ciò che gli uomini avevano da dire era stato già detto e che pertanto tutto era nulla, anzi vanità. Io penso, invece, che senza la vanità gli uomini non potrebbero manifestarsi per così come sono, esseri liberi, comunicativi, creativi, partecipativi, e queste loro qualità vengono fuori, si manifestano sopratutto nella scrittura e nella lettura. Se le cose stanno così allora i libri non sono mai abbastanza, perchè è proprio vero che “ogni uomo è un libro”. Possiamo correre al pensiero, quindi, ai tanti e tanti libri scritti e mai letti, dai tanti e tanti uomini ( e donne!) che da sempre hanno letto e scritto.

Ma, allora, se le cose stanno così, i libri non sono altro che una delle molte facce della vita che si manifesta agli uomini in tutti i suoi aspetti. Si legge e si scrive per vivere, come diceva Flaubert, come ha scritto qualcuno altrove e come, molto modestamente, riferisce il sottoscritto nella presentazione della sua home page di guida. Dovremmo tutti leggere per vivere, saper vivere, per vivere meglio, per capire di più, per conoscere gli altri, per imparare l’arte di vivere attraverso i libri, facendo cadere la “maschera” che ognuno di noi cerca di indossare per difendersi, leggendo e guardando senza infingimenti le pagine del libro della vita, la nostra vita e quella degli altri.

Ultimi interventi

Vedi tutti