Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Gli "attanti" del Presepe

    " ... Gesù è nato in una stalla. Una stalla, una vera stalla, non è il lieto portico che i pittori cristiani hanno edificato al Figlio di David, quasi vergognosi che il loro Dio fosse giaciuto nella miseria e nel sudiciume. E non è neppure il presepio di gesso che la fantasia confettiera de’ figuranti ha immaginato nei tempi moderni; il presepio pulito e gentile, grazioso di colore, colla mangiatoia linda e ravviata, l’asinello estatico e il compunto bue e gli angeli sul tetto col festone svolazzante e i fantoccini dei re coi manti e dei pastori coi cappucci, in ginocchio a’ due lati della tettoia ...”

  • "Il pargolo ardente"

    Robert Southwell (1561-95) fu uno dei martiri della fede cattolica durante le persecuzioni della regina Elisabetta I d’Inghilterra. Discendente da una famiglia cattolica studiò a Douai e a Roma ed entrò nella Compagnia di Gesù. Tornato in Inghilterra nel 1586 divenne cappellano della contessa di Arundel, ma fu arrestato nel 1592, per una presunta collaborazione in un complotto contro la regina, mentre si recava a celebrare la Messa. Dopo tre anni di prigionia, durante i quali fu ripetutamente torturato, venne giustiziato”.

  • "Apocalittici e integrati" del Web

    "Apocalittici e integrati" è un'espressione che trae origine da un saggio di Umberto Eco pubblicato quasi cinquant'anni orsono. In esso il famoso scrittore e semiologo faceva alcune considerazioni su quella che allora si definiva "letteratura di massa", individuando in essa aspetti positivi e negativi. Oggi, a distanza di tanto tempo, non saprei dire se esiste ancora una letteratura di massa, anche perché, con la caduta dei muri politici, mentali ed ideologici, le "masse" sono diventate un'altra cosa.

  • Io mi ricordo ...

    Ci sono vari modi per ricordare: una scrittura, una immagine, un fiore, un profumo, un oggetto, un luogo... Tutto può servire affinché la memoria del presente non diventi passato e non scompaia nel mistero del tempo. In fondo, che cos'è il tempo? Non basteranno mai tutti gli orologi del mondo a descriverlo o fermarlo. Eppure tutti cerchiamo di afferrarlo, coglierne l'attimo e tenercelo per sempre. Impresa solo in apparenza vana perché, a ben vedere, tutta la storia degli uomini tende a fare questo, anche se in vari modi.

  • La biblioteca del padre (II)

    Cominciava, però, ad insinuarsi nella sua mente l’idea della scoperta, il desiderio di affacciarsi da solo alla finestra del mondo. Un mondo che fino ad allora per lui era fatto di tanti pezzi, a volte piccoli, a volte grandi. Di piombo o di legno. Tondi o corsivi. Maiuscoli o minuscoli. Le lettere dell’alfabeto erano, infatti, i pezzi intorno ai quali Alvano stava cominciando a costruire la sua visione della realtà. Nell’altra stanza della stamperia, c’era la composizione. Grandi casse con piccoli riquadri contenenti lettere di ogni tipo. Dovevano essere prese una ad una, messe l’una dietro l’altra, riga dopo riga, fino a formare una ‘forma’ che era poi la pagina.

  • Il cervello delle donne

    La passione di questa guida per la bibliomania è continuamente alimentata dalla quantità di libri che ha accumulato nella sua vita. Libri che conserva, colleziona e si sforza di aggiornare anche in maniera virtuale, in questo spazio che cura da diversi anni ormai ed altrove. Non sono solo libri suoi ma anche libri appartenenti alla famiglia. In particolare alla sua compagna con la quale ha condiviso gran parte della sue esperienze di vita e di cultura. Va detto però che non molto spesso nel corso di tanti anni abbiamo condiviso allo stesso modo i piaceri che possono provenire dalla lettura di un libro.

  • Le due sorelle: la psicologia e la narrativa

    La psicologia e la narrativa sono sorelle nel campo della comunicazione umana così come furono fratelli William ed Henry James. Il primo è considerato uno dei padri della moderna psicologia, il secondo uno dei maestri del romanzo moderno. Dei due si è detto che William, lo psicologo, era un romanziere che scriveva di psicologia, Henry, il romanziere, uno psicologo che scriveva romanzi. Questo per dire che per scrivere romanzi bisogna conoscere bene i principi della psicologia umana.

  • La coscienza cosmica del bibliomane

    Se avete un'età intorno ai 35 anni, se amate le scritture e la meditazione, se siete in buona salute fisica, se amate la solitudine e non siete ansiosi di sposarvi, se in linea generale piacete e siete piaciuti, se avete poco interesse nel danaro, se siete convinti che esiste una unità ben precisa nella realtà dell'universo, se credete nella vita eterna, se pensate che sia possibile essere felici, se le sensazioni di peccato, morte e paura non vi sfiorano, allora possedete alcune importanti caratteristiche per acquisire una "coscienza cosmica". Detto in altre parole potete accedere all' "illuminazione".

  • Oggi è stata decapitata Anna Bolena

    Oggi si ricorda la decapitazione nel 1536 di Anna Bolena, accusata di adulterio, qualche anno dopo di avere ispirato il Re Enrico VIII a creare una Chiesa d'Inghilterra interamente nuova in modo che lui la potesse sposare. Quando lei incontrò Enrico, Anna Bolena aveva 18 anni ed aveva una miriade di ammiratori che la corteggiavano. Era molto bella ma aveva anche un carattere molto forte ed una spiccata intelligenza. Sapeva discutere di teologia e di letteratura.

  • L'anglomania di Alvano

    L’anglomania è una forma di fantasia accentuata come tutte le parole che contengono il suffisso ‘mania’. Spesso il significato che si dà a queste parole degenera in un eccesso alterando la realtà. Quando Alvano decise di partire per Britannia non sapeva molto né dell’isola né dei suoi abitanti. Se penso a quello che sia io che lui crediamo di sapere di tutto ciò che è “inglese” riferito alla cultura e alla storia di quelle isole, a distanza di mezzo secolo, è piuttosto difficile pensare a ciò che Alvano aveva in testa a quel tempo.