Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • La regina del design: la libreria

    L’idea è un po’ rinascimentale: la città che diventa salotto, biblioteca, libreria. Architetti e designer pensano al cittadino come lettore e, dopo aver rivoluzionato case e appartamenti, arredano anche lo spazio urbano in funzione di un piacere molto privato. Il tête-à-tête con la parola scritta, di solito, è affare da gustare nell’intimità ed è così amato che le librerie non sono più semplici scaffali per i volumi, ma opere d’arte che occupano, se possibile, pareti intere. Sono regine della scena domestica che raggiungono dimensioni chilometriche, i loro designer vincono premi che, fino a poco tempo fa, erano riservati ai creatori di lampade, chaise longue e tavolini e il vero appassionato farebbe anche a meno della cucina, pur di accaparrarsi quindici metri di mensole.