Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • 15. Herbert Marcuse

    “I ribelli di oggi” scriveva Marcuse “vogliono vedere, udire, sentire cose nuove in un mdo nuovo; essi collegano la liberazione con la dissoluzione della percezione ordinaria e ordinata. Il viaggio con la droga (trip) comporta la dissoluzione dell’ego formato dalla società stabilita – una dissoluzione artificiale e di breve durata. Ma la liberazione artificiale e “privata”anticipa, sia pure in maniera distorta, l’esigenza di liberazione sociale”. Accadde invece l’opposto di quel che pensava Marcuse: la promessa di liberazione sociale è sfociata nella liberazione privata; e il ribelle che voleva cambiare il mondo se n’è costruito uno artificiale, con la droga. La rivoluzione finì in polvere…