Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Torino, una nuova biblioteca di quartiere

    Con il progetto esecutivo delle opere di urbanizzazione a scomputo appena approvato, il quartiere San Salvario avrà, oltre ad una nuova biblioteca, anche il centro d’incontro che gli abitanti richiedevano da tempo.

  • Le Biblioteche dell'Emilia Romagna

    Nella carrellata delle reti bibliotecarie d’Italia un posto di primo piano spetta senza dubbio alla Rete Bibliotecaria di Romagna che comprende 130 biblioteche di diversa titolarità e copre un bacino di 1 milione di cittadini. Infatti, nata nel 1986 grazie all'adesione delle quattro principali biblioteche della provincia di Ravenna, nel 2000 ha visto aggiungersi anche i Comuni di Forlì, Cesena e Rimini. Dal 2008, con l'ingresso nella Rete delle biblioteche della Repubblica di San Marino, cambia denominazione in Rete Bibliotecaria di Romagna e San Marino e assume un ambito internazionale. È stata la prima rete di biblioteche pubbliche ad aderire al servizio bibliotecario nazionale.

  • Le reti regionali

    Inizio con questo intervento a parlarvi e a presentarvi le reti regionali che raggruppano le biblioteche delle regioni d'Italia. I sistemi hanno lo scopo di assicurare, in modo coordinato e organizzato, a favore della propria comunità di utenti, la migliore fruizione, lo sviluppo, l’aggiornamento, la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio bibliografico e documentale posseduto dalle singole biblioteche; di gestire in maniera ottimale il trattamento dell’informazione bibliografica, l’accesso e la diffusione dell’informazione bibliografica, con riguardo sia alle risorse possedute localmente che a quelle remote. Ogni singolo sistema partecipa a cooperative, reti e consorzi, sia locali che nazionali e internazionali che perseguono, in particolare, obiettivi di sviluppo e diffusione della ricerca di qualità e di efficacia dei servizi. L'utente di queste biblioteche può quindi accedere al patrimonio documentario di tutte le altre biblioteche partecipanti, utilizzando il servizio di prestito interbibliotecario messo a disposizione. Spesso a queste reti sono affiliate anche le biblioteche scolastiche.

  • Istituto dei ciechi di Milano

    Si trova nel centro storico di Milano, promuove l'indipendenza, l'autonomia, la scelta di opportunità formative e culturali dei disabili visivi attraverso la ricerca, lo studio, la formazione e l'offerta di servizi necessari per l'educazione, lo sviluppo personale, professionale e la gestione della vita quotidiana.

  • Biblioteche nel carcere

    Il progetto "Biblioteche carcerarie della Sardegna", illustrato alla stampa dall'assessore Baire, riprende l'attività avviata già da qualche anno nelle undici biblioteche degli istituti penitenziari sardi. Con un finanziamento di 100.000 euro la Regione Sardegna ha potenziato il servizio di gestione delle biblioteche nelle carceri dell'isola.

  • Fondazione Niccolò Canussio

    La Fondazione Niccolò Canussio di Cividale del Friuli è un Istituto Scientifico Speciale di ricerca (iscritto all’Anagrafe Nazionale delle Ricerche per il settore della ricerca e dello sviluppo sperimentale nel campo delle scienze sociali e umanistiche), che non ha scopi di lucro e agisce esclusivamente a fini culturali. La Fondazione si propone infatti di promuovere e sostenere iniziative di studio, ricerca e divulgazione sul mondo antico, nelle sue espressioni storiche, artistiche, letterarie e culturali nel senso più ampio del termine, ricomprendendo dunque le tracce che la civiltà greca e romana ha lasciato anche nella quotidianità del presente.

  • Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea

    La Società Italiana per lo Studio della Storia Contemporanea (SISSCO) è un'associazione culturale, senza fini di lucro, fondata nel marzo 1990.

  • Archivio Diaristico Nazionale

    Ricordati di me, pagine di vita: esiste un archivio di diari, epistolari, giornali di classe e album amicorum. Un tesoro inestimabile.

  • Teche Rai

    Vorrei presentarvi il sito delle Teche Rai: sono stati i primi a portare il multimediale e la relativa tecnologia nel web Rai e in azienda. Si propongono ora soprattutto come gli specialisti della storia della TV e portano, in ricerca, sui materiali, non solo video, ma anche radio e foto del sito e sulle clips video del canale You Tube della Rai.

  • Donazione del Fondo Cossu alla Biblioteca Gramsciana

    Il comune di Usellus e la società Nur, che gestisce la biblioteca, nell’ambito delle iniziative previste dal progetto che prevede l’organizzazione di iniziative convegnistiche, propone per il 10 aprile alle 18,00 un iniziativa sulla donazione del fondo Librario Cossu alla Biblioteca Comunale.