Questo sito contribuisce alla audience di

Finanziamenti per le biblioteche

La Regione Lombardia attua alcune norme per il finanziamento alle biblioteche. Qui di seguito vi presento i punti salienti di queste norme e, per dettagli più precisi, vi rimando al sito della Regione Lombardia.

FINANZIAMENTI PER LA VALORIZZAZIONE DEL PATRIMONIO LIBRARIO e documentario, antico, raro e di pregio, posseduto da biblioteche di interesse locale e da archivi storici di pertinenza degli enti locali.
Valorizzazione del patrimonio librario e documentario
La Regione interviene direttamente a favore della salvaguardia e valorizzazione del patrimonio librario e documentario posseduto dalle biblioteche di interesse locale (pubbliche o private) e dagli archivi storici di enti locali. Tali interventi diretti della Regione Lombardia consistono in finanziamenti a progetti di:
 inventariazione e catalogazione anche informatizzata secondo le norme nazionali e internazionali del patrimonio librario e documentario;
 inventariazione anche informatizzata secondo le norme nazionali e internazionali del patrimonio archivistico;
 riproduzione anche con tecnologie avanzate e su supporti diversi di materiale librario e documentario;
 redazione e pubblicazione di cataloghi, bibliografie speciali e inventari archivistici;
 restauro di materiale librario e documentario di particolare pregio e rarità;
 conservazione preventiva di materiale librario e documentario.

FINANZIAMENTI PER LO SVILUPPO DEL SERVIZIO DI PUBBLICA LETTURA
Sistema della pubblica lettura e delega alle province
Lo sviluppo e il consolidamento del servizio di pubblica lettura è delegato alle province. Le Province, nell’ambito degli indirizzi definiti dalla Regione, esercitano tali funzioni amministrative svolgendo attività di consulenza e assistenza tecnica, esprimendo pareri sull’istituzione dei sistemi bibliotecari e sulle nuove biblioteche, concorrendo all’arricchimento del patrimonio librario, promuovendo la cooperazione territoriale tra le istituzioni di pubblica lettura. Le domande di finanziamento per i sistemi e le biblioteche di ente locale devono essere presentate direttamente alla provincia competente per territorio.
Le Province trasmettono alla Giunta regionale i programmi pluriennali e i piani annuali di attuazione.