Questo sito contribuisce alla audience di

La biblioteca desiderata di Ernesto Treccani

Nella mia vita ormai lunga quanti libri mi sono passati per le mani? Centinaia, migliaia, chissà. Posso dire che questi libri rappresentino la mia biblioteca ideale?

Non credo, perché moltissimi sono i libri che più che leggere scorriamo appena. Tuttavia un libro, anche il meno profondo, è un elemento di forza, è un’apertura sul mondo, è un modo di comunicare. Non un libro dovrebbe essere buttato via, e invece quante possibili biblioteche non sorgono perché i libri si disperdono, sono trascurati. I tanti libri con i quali ho vissuto, la più gran parte sono oggi alla Fondazione Corrente, che è aperta a tutti. E quindi, anche quanto di essi non ho capito io altri possono usufruire e capire. C’è però un piccolo gruppo di libri che fanno parte della mia vita, che leggo e rileggo, ad ogni lettura come se fosse la prima volta. Libri per amore, una biblioteca per amore. Sono libri soprattutto di poesia, alcuni di immagini d’arte, qualche testo di “insegnamento di vita” come Gandhi, il Vangelo, il Manifesto dei Comunisti….