Questo sito contribuisce alla audience di

Carla Cerati e la biblioteca

Quello che Carla Cerati elargisce è un vero e proprio progetto pratico, pienamente attuabile.

Si dovrebbe riuscire a portare nelle biblioteche, per far nascere la passione alla lettura, quei giovani che non leggono nulla, che trascorrono le giornate nei bar di quartiere appassionandosi tutt’al più alle partite di calcio passate e future. Durante la festa del libro c’è stata un’iniziativa nell’ottagono della Galleria, dal titolo “Scuola di Lettura”. Qualcosa del genere potrebbe avere cadenze settimanali con alternarsi di scrittori che sappiano raccontare i libri che hanno amato riuscendo così ad appassionare l’uditorio. Insisto sul fatto che si dovrebbe suscitare l’interesse dei non lettori, gli altri non ne hanno bisogno.