Questo sito contribuisce alla audience di

Gli archivi storici sul Web

Sistema integrato di descrizione archivistica sul Web SOGGETTI COINVOLTI •&#nbsp;Regione Lombardia •&#nbsp;Archivio di Stato di Milano •&#nbsp;Università di Pavia RIFERIMENTI •&#nbsp;Legge regionale 14 dicembre 1985, n. 81 "Norme in materia di biblioteche e archivi storici di enti locali o interesse locale" •&#nbsp;D.Lgs. 29 ottobre 1999, n. 490 La Lombardia è terra di piccoli comuni: per ogni campanile c’è un municipio e attorno a questi due simboli si organizza, ormai da secoli, la collettività umana. Vi è da sempre un rapporto domestico, o se si preferisce familiare, tra i gruppi umani sul territorio e la loro espressione istituzionale: il comune. Ogni comunità ha una sua particolare vicenda, una sua precisa sua identità che è custodita negli archivi storici locali: nelle carte conservate dalle amministrazioni locali e dalle parrocchie in primo luogo. La Regione Lombardia, impegnata nella continua riscoperta della storia e delle identità del territorio, ha promosso e sostenuto nel corso degli anni diverse centinaia di interventi a favore degli archivi storici locali, beni culturali tanto preziosi quanto poco conosciuti, giacimenti di storie.

Grazie agli interventi regionali sono state realizzate banche dati di descrizioni archivistiche la cui consistenza assomma ormai a circa 300.000 record.
Con il progetto “Sistema integrato di descrizione archivistica sul Web”, realizzato con l’Archivio di Stato di Milano, si è inteso raccogliere questo enorme patrimonio informativo al fine di renderlo disponibile non solo agli storici professionali. Al fine di accostare alla ricerca storica anche chi non è esperto, accanto alla descrizione degli archivi saranno rese disponibili brevi schede informative sulle istituzioni storiche lombarde quali le antiche comunità, gli uffici e gli ufficiali degli stati regionali, gli organi dei governi e le loro propaggini periferiche ma anche le diocesi, le parrocchie, le confraternite e così via.
Il progetto, avviato operativamente nel corso del 2002, verrà concluso nel 2003. Alla scadenza sarà possibile consultare on line le descrizioni di centinaia di archivi, di decine e decine di migliaia di registri, di fascicoli e di antiche pergamene, di mappe e volumi. Per fare storia.
Obiettivo
• allestire un sistema informativo per la presentazione in Internet di descrizioni archivistiche tramite la realizzazione di siti web coordinati ed integrati.
• presentare via Web la schedatura di istituzioni storiche effettuata nell’ambito del progetto CIVITA
• reingegnerizzare la linea di prodotti software per il lavoro archivistico predisposti dalla Regione (Sesamo, Mens, Naitilus, Impresa) in modo da confezionare un prodotto unico dalla struttura modulare per garantire l’allineamento alle architetture e tracciati del web e ai nuovi standard internazionali
• sviluppare la cooperazione istituzionale (con il coinvolgimento di altri enti come la Soprintendenza Archivistica per la Lombardia, l’Università degli Studi di Pavia) nella creazione di sistemi integrati in ambito culturale
Descrizione dell’iniziativa
A partire dal 1992 la Regione Lombardia ha realizzato e distribuito agli operatori del settore l’applicativo Sesamo per l’ordinamento e l’inventariazione degli archivi storici.
Grazie all’uso sistematico di Sesamo, al finanziamento di interventi a favore di archivi di enti locali sul territorio lombardo e alla realizzazione di progetti speciali, le basi dati di descrizioni di archivi storici sono stimate in circa 300.000 record.
Nel corso degli anni accanto a Sesamo sono stati realizzati altri prodotti a supporto del lavoro archivistico: Nautilus per i censimenti archivistici e la sua variante Impresa (per i censimenti di archivi storici aziendali) e Mens per gli archivi personali. Attraverso CIVITA si sta realizzando un reference file delle Istituzioni civili e religiose che, a partire dal secolo XIV, hanno operato sul territorio lombardo.
L’archivio di Stato di Milano è a sua volta impegnato in due progetti di ampio respiro: Anagrafe e Imago.
Anagrafe è mirato all’elaborazione di descrizioni dei fondi archivistici che l’Istituto conserva. Imago invece è finalizzato alla costituzione presso l’Istituto di un archivio di immagini digitali (cartografica storica e documenti iconografici).
La Regione e l’Archivio di Stato di Milano, constatata l’opportunità e la comune volontà di procedere alla messa a punto delle strutture informative necessarie per la migliore fruizione dei beni archivisti da parte degli utenti, hanno congiuntamente avviato uno studio per la definizione delle architetture del sistema per la gestione e presentazione in Internet di banche dati archivistiche.
Stato di avanzamento
Realizzati:
• Lo studio fattibilità generale per la realizzazione del progetto
• Il completamento descrizioni archivistiche fondi presso ASMI
• La Realizzazione del prototipo interrogazione banche dati via Web
In via di definizione:
• L’appalto per la realizzazione nuova release software Sesamo
Ufficio competente
Unità Organizzativa: Beni librari e sistemi documentari
Struttura: Biblioteche e patrimonio documentario

Responsabile
Ornella Foglieni
ornella_foglieni@regione.lombardia.it
tel. 02.6765.2645

Referente
Maurizio Savoja
savoja@icil64.cilea.it
tel. 02774216219