Questo sito contribuisce alla audience di

Alumina: una rivista "miniata"

Alumina, la rivista del Gruppo Editoriale Nova Charta interamente dedicata al mondo della miniatura, sta per compiere un anno. Un anno tutto dedicato a illustrare, commentare, divulgare, presso un pubblico più vasto di una ristretta cerchia di specialisti, la conoscenza di quei libri particolari che sono i manoscritti e i codici miniati. Pezzi unici - spesso vere e proprie opere d'arte – che, essendo stati realizzati interamente a mano prima della Bibbia di Gutenberg e dell'avvento della stampa a caratteri mobili, sono un po' gli antenati, i progenitori dei nostri libri, e quindi, tutto sommato, della nostra cultura e della nostra civiltà.

Forse un anno è poco per valutare il significato e l’impatto di una nuova testata culturale, per di più pubblicata con cadenza trimestrale. Ma un anno è già sufficiente per capire che Alumina, nata grazie alla passione e all’impegno di Vittoria de Buzzaccarini e Gianfranco Malafarina, ci sta facendo scoprire o guardare con occhi nuovi il fantastico mondo dell’ “ars illuminandi”, un’arte raffinata e preziosa ancora pressoché ignorata dal grande pubblico ma ricca di pagine splendide, di colori sgargianti, di innumerevoli suggestioni storiche, artistiche, culturali.

In ogni numero Alumina illustra infatti un codice più o meno noto, tratto dal patrimonio della miniatura occidentale, orientale, islamica. Un maestro della miniatura, rappresentato dalle sue opere più significative. Le legature più belle. Le biblioteche che custodiscono i fondi più importanti. Le edizioni in facsimile e i loro editori. E poi fornisce notizie sul mondo della miniatura italiana e internazionale: nuove acquisizioni, restauri, ritrovamenti, mostre, libri, convegni, aste e mercato italiano e internazionale. Tutto questo con illustrazioni il più possibile fedeli agli originali e testi scientificamente attendibili ma ispirati a criteri di accattivante divulgazione.
Il numero 3, distribuito in questi giorni nelle edicole delle principali città italiane, nelle Librerie Feltrinelli e per abbonamento, comprende, tra l’altro, un articolo sul “Tacuinum Sanitatis” della Fondation B.IN.G. di Lugano. Un’intervista a Franco Cosimo Panini, editore a Modena delle più belle edizioni in facsimile dell’editoria italiana. Un saggio di Giusi Zanichelli su Francesco Marmitta, grandissimo miniatore di Parma. E un servizio sulla Biblioteca Comunale Ariostea in occasione del 250º anniversario della sua fondazione. Il 5 dicembre, a conclusione della manifestazioni celebrative, si svolgerà presso la Biblioteca ferrarese una presentazione della rivista.