Questo sito contribuisce alla audience di

Giunta Storica Nazionale

La Giunta Storica Nazionale (già Giunta Centrale per gli Studi Storici) è un organismo nazionale che coordina l'attività degli istituti e degli enti di ricerca storica italiani. Viene istituita con il Regio Decreto del 20-7-1934. La Giunta è posta sotto tutela e vigilanza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali ed ha come suoi organi diretti gli istituti storici nazionali: Istituto italiano per la storia antica Istituto storico italiano per il medioevo Istituto storico italiano per l'età moderna e contemporanea Istituto per la storia del risorgimento italiano

La Giunta Storica Nazionale La Giunta svolge i seguenti compiti:

* collabora all’attività delle società e deputazioni di storia patria
* rappresenta l’Italia nel Comité International des Sciences Historiques, in primo luogo organizzando la partecipazione italiana ai congressi internazionali curati periodicamente dallo stesso Comité;
* mantiene rapporti di scambio con gli Istituti culturali stranieri residenti in Roma;
* realizza direttamente iniziative di promozione e sostegno della cultura storica, anche in rapporto con i mezzi di informazione;
* svolge attività di consulenza sui programmi di insegnamento della storia;
* cura l’edizione della Bibliografia Storica Nazionale.

La Giunta Centrale per gli Studi Storici ha tra i suoi compiti istituzionali la pubblicazione della Bibliografia Storica Nazionale, che costituisce un censimento annuale della produzione storiografica pubblicata in Italia, anche in lingua straniera. Tale censimento comprende le opere in volume (monografie e atti di convegni), tratte dalla Bibliografia Nazionale Italiana pubblicata dalla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, e gli articoli contenuti in riviste specialistiche. La Bibliografia Storica Nazionale, una delle più antiche del suo genere, copre l’intero spettro cronologico dalla Preistoria fino alla Storia contemporanea costituendo un archivio della memoria storiografica italiana. Dall’anno 1939, che ha costituito l’oggetto del primo volume (apparso nel 1942), la Bibliografia è uscita ininterrottamente arrivando al sessantunesimo anno della serie con il volume uscito nel 2001 relativo alla produzione storiografica del 1999.

A partire dallo spoglio relativo alla produzione storiografica del 2000 la BSN è accessibile online. La banca dati attualmente consultabile riguarda una prima parte dell’intero censimento (circa 53.200 schede al 27 giugno 2009). I dati vengono inseriti giornalmente al fine di poter fornire quanto prima un servizio aggiornato e completo.

Hanno collaborato allo spoglio delle riviste e alla schedatura della produzione storiografica, fino al 2002, Giuseppina Capriotti Vittozzi e Giovanni Pizzorusso; anche per gli anni successivi Gianluca De Sanctis, Laura Fortunato, Daria Lanzuolo, Elena Papadia, Fabrizio Oppedisano, Anna Sabbi, Valentina Stazzi. Coordinamento redazionale, Agostino Bistarelli.