Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

  • L'Haggadah di Sarajevo

    Lo straordinario manoscritto della tradizione sefardita custodito nel Museo Nazionale della capitale bosniaca. Storia e potenza simbolica di un libro scritto nella Spagna del quattordicesimo secolo e sopravvissuto alle ingiurie del novecento. Questo articolo è apparso la prima volta su La poesia e lo spirito con il titolo “Wall paper". Io l'ho trovato su Osservatorio sui Balcani.

  • Biblioteca Nazionale Universitaria di Sarajevo

    La distruzione programmata di una biblioteca universitaria, ricca di un milione e mezzo di volumi, manoscritti e incunaboli, libri e giornali ormai ridotti in cenere, testimonianza delle quattro religioni che vivevano insieme, è un atto infame ma sapientemente pensato e architettato che va ben aldilà di un atto d’ignoranza o di violenza gratuita. Una biblioteca che ha come fine prioritario quello di proteggere per trasmettere sapere e memoria storica alle generazioni future, è un simbolo. A fine 2008 è giunta la comunicazione ufficiale: il Consiglio municipale di Sarajevo ha deciso di iniziare il restauro della Biblioteca Nazionale e Universitaria, meglio conosciuta come la Vijećnica. Le autorità hanno stabilito che in futuro, il palazzo non ospiterà come un tempo la biblioteca, ma l’ufficio del sindaco e di altri burocrati municipali.