Questo sito contribuisce alla audience di

Per una Nuova Coscienza Cruelty-Free

Ho ritenuto opportuno parlare di un argomento che mi sta particolarmente a cuore: vivere con la consapevolezza che le nostre scelte non producano sofferenza alcuna su creature innocenti

Le spiegazioni che troverete qui di seguito le ho prese dal sito: Agire Ora per gli Animali

“Tutti ormai hanno sentito parlare di cosmetici, prodotti per l’igiene personale e detersivi “non testati su animali”, o “cruelty-free”. Comprare questi prodotti anziché quelli “normali” nei supermercati è un modo per dichiarare il nostro NO alla vivisezione, e più saremo, più saremo ascoltati!

Ecco alcune indicazioni pratiche per scegliere i prodotti giusti, cioè quelli che hanno aderito allo Standard internazionale “non testato su animali”:

Per prima cosa, bisogna capire cosa significa “cruelty-free” e che caratteristiche hanno questi prodotti, quindi puoi leggere l’introduzione “Prodotti per l’igiene personale e della casa e cosmetici” sul sito di VegFacile.

Ed ecco l’elenco sempre aggiornato delle ditte Cruelty-Free: quali sono e dove trovare i loro prodotti dal sito di VIVO, Comitato per un consumo consapevole.

È anche disponibile un comodo pieghevole da portare con sé con la lista sempre aggiornata: Scarica il pieghevole dal sito di VIVO

Ecco alcuni negozi che vendono on-line, dal database di VeganHome.

Ma perché non farsi in casa sia i detersivi che i prodotti per l’igiene personale la cura del corpo? Se hai tempo e ti piacciono questo genere di cose, puoi farti da te dei prodotti che sono senza dubbio “cruelty-free”, aiutandoti con il libro “Ecomanuale di Casa” di Ornella Navello, Edizioni Cosmopolis.

Infine, alcune risposte per dissipare i possibili dubbi sul significato dello Standard cruelty-free: FAQ cosmetici - risposte alle domande frequenti sul cruelty-free sul sito di VeganHome.”

Personalmente i miei studi accademici di Filosofia con indirizzo bioetico, mi hanno portato a studiare su testi che hanno cambiato profondamente la mia vita, ero già vegetariana da anni, ma non mi ero mai soffermata a pensare che l’uso di certi prodotti comportava tanta sofferenza da parte di animali innocenti, leggere i saggi di Peter Singer è stato tremendo ma illuminante, ora i miei acquisti sono fatti in modo consapevole e posso guardare con animo sereno negli occhi di qualsiasi animale senza vergognarmi!!!!

Laura Annarella