Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

  • I Sumeri

    La prima traccia inconfutabile dell'esistenza della birra ci viene da una tavoletta di argilla sumera (circa 3.700 a.C.), che descrive i doni propiziatori offerti alla dea Nin-Harra: capretti, miele e birra.

  • Gli Egizi

    Gli Egizi attribuirono a Osiride, protettore dei morti, l'invenzione della birra ed essendo stretto il legame tra birra e immortalità, i più ricchi si facevano costruire delle birrerie in miniatura per le loro tombe.

  • La saliva delle donne

    La donna scopre che la birra fermenta più rapidamente se mastica i grani, infatti l'enzima ptialina nella saliva trasforma l'amido in zuccheri adatti alla fermentazione.

  • I Galli

    I Galli migliorano tre aspetti del fare la birra.

  • Il MedioEvo

    Nel Medio-Evo la libertà di fare e vendere birra costituisce un privilegio che è saldamente nelle mani delle Chiese e dei nobili.

  • Il "gruyt"

    I Crociati contribuiscono all'incremento dell'utilizzo delle spezie che, portate dalle spedizioni in Oriente, danno senza dubbio una birra di qualità superiore.

  • Il luppolo

    L'utilizzo del luppolo è antichissimo ma la pratica rigorosa di luppolare il mosto nasce nel XIII° secolo.

  • L'editto della purezza

    Nasce nel 1516 il celeberrimo "Reinheitsgebot" (l'editto della purezza), tuttora in vigore, che obbliga il birraio ad utilizzare solo acqua, malto d'orzo e luppolo (e lievito, naturalmente).

  • I monaci

    I monaci perfezionano in modo significativo i metodi di brassaggio e diventano fino al XII° secolo gli esclusivi detentori delle conoscenze e delle tecniche.

  • Preistoria

    La nostra amata bevanda ha una storia che si perde nei millenni addietro ... scopriamola insieme grazie a queste righe scritte da uno dei più importanti degustatori italiani e mondiali, Lorenzo Dabove, in arte Kuaska (www.kuaska.it)