Questo sito contribuisce alla audience di

Prova su strada Bmw X1 23d Xdrive

Provata venerdì presso il Centro Appia di Roma (un ringraziamento a Claudio Nesticò) la nuovissima Bmw X1 nella versione 23d Xdrive con motore 1.995 cc da 204 cavalli. L’auto è il modello che[...]

Bmw X1

Provata venerdì presso il Centro Appia di Roma (un ringraziamento a Claudio Nesticò) la nuovissima Bmw X1 nella versione 23d Xdrive con motore 1.995 cc da 204 cavalli.
L’auto è il modello che mancava nell’articolata gamma della Casa bavarese e cioè il crossover di piccole dimensioni che permette un utilizzo a 360 gradi.

Entrare nell’abitacolo non è difficoltoso come può esserlo per le persone di media o bassa statura come avviene per i SUV più grandi, X5 e X6. L’interno è rifinito molto bene, certo i sedili in pelle rossa sono molto particolari ma risaltano perfettamente con il grigio metallizzato della X1 che mi appresto a provare.
Il cambio è automatico, con la possibilità di divertirsi con i paddles al volante in modalità sequenziale che però, visto il tipo di vettura che non si presta a un utilizzo marcatamente sportivo, è un’eventualità piuttosto rara.

La silenziosità del motore è eccellente, così come l’assetto, né troppo morbido né troppo rigido. Una grande pecca che rivelo subito riguarda l’abbinamento cambio automatico-motore diesel. Non che sia un difetto della X1 sia chiaro; il mio disappunto è soggettivo e riguarda il fatto che schiacciando a fondo l’acceleratore fin dai bassi regimi si avverte un buco infinito e solo dopo 3 infiniti secondi la coppia sale improvvisamente e la vettura riparte di slancio. Punti di vista ripeto, però preferisco avere un’erogazione piatta e lineare, tipica dei motori aspirati. Allo stesso modo preferisco andarmi a cercare il regime ideale scalando le marce con un classico cambio manuale.
C’è da dire però che la comodità del cambio automatico (e questo che monta la X1 è davvero un Signor cambio automatico) è inarrivabile. Ho spostato la leva sulla D (Drive) alla partenza dal Concessionario e l’ho ritoccata soltanto un’ora dopo, al rientro in Concessionario, per spostarla sulla P di Parcheggio.
Insomma, una vera manna dal cielo per chi non ne può più di frizione.

Per il resto la X1 è perfetta: stabile, silenziosa, rifinita e con un iDrive (il gadget che permette in modo molto intuitivo di gestire tutti i dispositivi tecnologici a disposizione: telefono, radio, navigatore satellitare, informazioni, etc.) finalmente facile da comprendere e far funzionare.
Ecco quindi che la nuova X1 diventa davvero la macchina perfetta per tutte le occasioni: è elegante per andare all’aperitivo della Domenica pomeriggio, è valida per il weekend sulla neve perchè ha la trazione integrale permanente, è benvenuta anche dagli ambientalisti e da chi critica i mastodontici SUV perchè ha dimensioni molto più ridotte. Insomma, la X1 è promossa a pieni voti e si prevedono grossi ordini d’acquisto.
Prezzi a partire da € 33.600 per la 20d Sdrive (a trazione posteriore).

Consiglio: scegliete la Xdrive e rinunciate al solito grigio metallizzato. Osate piuttosto un Marrakesh brown metallizzato.

Le categorie della guida