Questo sito contribuisce alla audience di

Il tulipano

Un fiore dalla storia strana...

(francese : tulipe; inglese: tulip; tedesco: tulpe)

Il tulipano ha una storia strana, è il fiore nazionale ungherese e il simbolo della Turchia, infatti il suo nome scientifico Tulipa deriva da cioè turbante simile alla forma che assume il fiore del tulipano.  Circa mille anni fa era conosciuto e coltivato per i suoi bulbi utilizzati a scopo commestibile. Un Gran Mogol Persiano scrisse un trattato di botanica su di esso.  La pianta fu portata in Europa ma l’utilizzo dei suoi bulbi non ebbe un gran successo in campo gastronomico e si finì per coltivarlo a scopo ornamentale. Il botanico Clusius (Charles de l’Ecluse) diffuse la coltivazione del tulipano in Europa.
Fu il naturalista Gesnerio che battezzò nel 1559 la pianta “tulipano” dalla forma a turbante. Nel seicento esplose la tulipomania e gli abiti , i cappelli erano arricchiti con tulipani freschi o di stoffa.  Da questo momento l’interesse per il tulipano aumenta sempre più fino a giungere ai ricchi olandesi.

 Ci sono molti aneddoti su questa mania per esempio quello di un ricco birraio che barattò la sua fabbrica per un solo bulbo. I bulbi arrivarono addirittura ad essere quotati in Borsa.

Questa mania finì grazie ad un decreto del 1637. Tale fama continuò poi tra glisceicchi in Turchia che fecero a gara ad avere le collezioni migliori di tulipani. Un’altro momento di tulipomania si ebbe nel 1800 in Gran Bretagna dove si diffuse la moda del tulipano e tutti cominciarono a coltivarli nel proprio giardino. Il numero di specie del genere Tulipa non è ancora precisato esattamente dai botanici.

La coltivazione del tulipano non è difficile ma il terreno deve essere preparato con attenzione . Questo deve essere ricco di humus e argilloso, mescolato a torba o terriccio di foglie.  Non si deve aggiungere concime organico. L’epoca  più adatta alla messa a dimora dei bulbi è da settembre a novembre, con una distanza tra i bulbi di 10-15cm.  I bulbi asciutti e ripuliti vengono conservati al buio non umido in calze da donna o cestini di ferro. 
Le malattie che colpiscono i tulipani sono : il marciume, la muffa grigia,  le virosi, afidi, nematodi, lumache e topi.  Usare anticrittogramici per il marciume e la muffa grigia.   Per i virus si deve distruggere la pianta per evitare le infezioni ad altri esemplari. Per gli afidi usare prodotti a base di nicotina, per i nematodi disinfestare il terreno con nematodicidi, per le lumache si possono usare esche avvelenate, per i topi si può solo disporre i bulbi in luoghi non raggiungibili da questi roditori.

SCHEDA BOTANICA

nome scientifico : tulipa
famiglia : liliacee
origine : estremo oriente, Asia centrale,  Asia minore, nordafrica.
genere: un centinaio di specie più ibridi e varietà
caratteristiche: perenne, bulbosa, erbacea
foglie: ovali, allugate e carnose, colore da verde tenue a verde glauco
fiori: globosi, come un uovo, i petali (fusi con i sepali e detti tepali) sono 6 e disposti in due ranghi tre esterni e tre interni. I colori sono vari.
fioritura: da febbraio a maggio.
impiego:per bordure, macchie e balconi
esposizione: in sole o a mezz’ombra
terreno: un terzo di sabbia e un terzo di torba e un terzo di terriccio.
propagazione: per divisione dei bulbi.

Ultimi interventi

Vedi tutti