Questo sito contribuisce alla audience di

Il Giglio di mare sui litorali sabbiosi

Il Giglio marino, o Pancratium maritimum, è una pianta bulbosa della famiglia delle Amaryllidaceae che cresce spontaneamente sui litorali sabbiosi. Presenta foglie lineari piane e i fiori, che sbocciano[...]

giglio di mareIl Giglio marino, o Pancratium maritimum, è una pianta bulbosa della famiglia delle Amaryllidaceae che cresce spontaneamente sui litorali sabbiosi. Presenta foglie lineari piane e i fiori, che sbocciano in estate, sono bianchi e profumati, disposti ad ombrello lungo l’apice del peduncolo. Il fiore ha una doppia corolla con forma di ombrello. Il Giglio marino vive in riva al mare, dove cresce sulla sabbia delle dune litoranee.

Lo troviamo in abbondanza lungo le coste tirreniche e ioniche, comprese le Isole e sulle coste della Riviera Ligure.

La pianta raggiunge un’altezza di 50-60 centimetri, presenta foglie di colore verde glauco, rivolte a spirale. I fiori sono grandi ed ermafroditi, i petali sono contenuti in un tubo fiorale stretto e di colore verde. All’estremità superiore,s i formano un imbuto con 6 lacinie bianche bordellate di verde.

L’impollinazione avviene tramite gli insetti, mentre i frutti sono delle capsule grandi pochi centimetri che contengono i semi neri. I semi galleggiano in acqua, con questo si spiega la grande diffusione anche via mare. Contengono inoltre la licorina, sostanza velenosa.

Il Giglio di mare può anche essere coltivato. Il terreno deve possedere sufficiente sostanza organica ed essere molto ben drenato. Il bulbo viene impiantato in autunno o a inizio della primavera, con la testa rivolta verso l’alto e ricoperto con non più di 6/8 centimetri di terra.

Fonte fotografica: www.flickr.com

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Giglio di mare

    30 Mar 2010 - 16:11 - #1
    0 punti
    Up Down

    io ho raccolto 2 bulbi di giglio di mare l’anno scorso in sardegna e devo andora piantarli,pensavo non ci fosse nulla da fare invece sono salvi!ho raccolto un sacco di sabbia della spiaggia dove li ho presi!volevo sapere se posso piantarli solo con quella oppure se devo mettere prima una base di terra che va a coprire le radici e poi aggiungere sopra la sabbia….grazie

  • francescagatta

    16 Sep 2010 - 22:31 - #2
    0 punti
    Up Down

    complimenti per aver portato via bulbi e sabbia dalla sardegna…brava!!!
    francesca da cagliari

  • giacomo da cagliari

    14 Oct 2010 - 09:08 - #3
    0 punti
    Up Down

    ben detto francescagatta questi turisti ignorantoni si pensano che sia tutto a loro disponibilita..stattene a casa tua burda.

  • una sarda a venezia

    18 Jan 2011 - 14:37 - #4
    0 punti
    Up Down

    a parte il piccolissimo particolare che quei gigli mia cara turista sono protetti perchè non sono più così abbondanti quindi oltre a essere una vandala sei anche rea del reato di aver strappato al proprio habitat una pianta in via d’estinzione dagli anni ‘90
    ed è illegale anche portarsi a casa la sabbia del litorale sardo ci sono leggi specifiche che vietano hai turisti di farlo
    ci sono delle sanzioni economiche se ti beccano per entrambi i tuoi atti da ladra!!

Ultimi interventi

Vedi tutti