Questo sito contribuisce alla audience di

Lilium Martagone: specie botanica spontanea della flora Ligure

Il Lilium martagon, o Giglio martagone, è una bella pianta erbacea a crescita spontanea della famiglia delle Liliaceae. Il suo areale comprende l’Asia, il Nord America e l’Europa, dove la[...]

giglio martagone
Il Lilium martagon, o Giglio martagone, è una bella pianta erbacea a crescita spontanea della famiglia delle Liliaceae. Il suo areale comprende l’Asia, il Nord America e l’Europa, dove la troviamo in abbondanza in Italia e sulle alture costiere della regione Liguria. La crescita spontanea è caratterizzata da un substrato calcareo, dai 300 ai 1800 metri di altitudine.

Il Giglio martagone presenta un fusto eretto e ricoperto di foglie, alto fino a 110-120 cm. Le foglie sono spatolate, di forma oblunga e molto lanceolate. Ricoprono intensamente la parte bassa del fusto e si diradano salendo verso la sua estremità superiore. Il Giglio martagone fiorisce tra giugno e agosto. Durante questo periodo produce fiori dai colori intensi e vivaci, nelle tonalità del rosa, rosso o porpora.

I fiori sono raggruppati in una infiorescenza a racemo terminale di 3-5 fiori, con il peduncolo rivolto verso il basso. I 6 tepali sono lanceolati, con macchie più scure, piegati verso l’esterno. Gli stami (anch’essi nel numero di 6) sono lunghi ed incurvati verso l’esterno, terminano con grosse antere rosse. Al termine della fioritura viene prodotto il frutto, una capsula triloculare contenente una grande quantità di semi.

Fonte fotografica: www.flickr.com/myriapod

Ultimi interventi

Vedi tutti