Questo sito contribuisce alla audience di

Proprietà terapeutiche e cosmetiche dalla Lavanda

La Lavanda è una pianta della famiglia delle Lamiaceae e del genere Lavandula, che comprende circa una trentina di specie diverse. L’areale della Lavanda si estende a tutte le regioni Mediterranee,[...]

lavanda
La Lavanda è una pianta della famiglia delle Lamiaceae e del genere Lavandula, che comprende circa una trentina di specie diverse. L’areale della Lavanda si estende a tutte le regioni Mediterranee, Italia compresa.

Fra le varietà abbiamo la lavanda vera, che forma dei piccoli ciuffi sui rilievi montuosi al di sopra degli 800 metri di altitudine. La pianta presenta dei corti steli alla cui sommità compaiono spighe di fiori. Altra specie è la lavandula spica, con larghe foglie vellutate e steli lunghi con più spighe fiorite, che cresce nei terreni calcarei e secchi dei climi caldi, al di sopra dei 600 metri di quota. La lavandula stoechas è la classica specie marittima, cresce in terreni ricchi di silicio ed ha una fioritura precoce. Infine, la lavandula hybrida è, come dice il nome stesso un ibrido, creatosi grazie all’impollinazione degli insetti, fra la lavanda vera e la lavanda spica.

Le proprietà terapeutiche riconosciute alla Lavanda sono conosciute fin dall’antichità. Veniva usata per alleviare i dolori muscolari, come antinevralgico e sedativo. La lavanda ha inoltre riconosciute proprietà battericide, antisettiche e vasodilatatorie.

In aromaterapia è riconosciuta come valido antidepressivo ed equilibrante del sistema nervoso, oltre come decongestionante nel raffreddore e coadiuvante per abbassare la pressione arteriosa. La lavanda veniva usata anticamente anche per la preparazione di portafortuna. Contenuta all’interno dei sacchettini, conserva a lungo la sua gradevole profumazione.

Fonte fotografica: www.flickr.com/ezra rhesus

Ultimi interventi

Vedi tutti