Questo sito contribuisce alla audience di

La pianta dell'ulivo

Conosciuto con il nome di ulivo, l’Olea europaea è una pianta da frutto della famiglia delle Oleaceae. Si tratta di una pianta sempreverde molto longeva che, in presenza di particolari condizioni[...]

pianta di ulivo
Conosciuto con il nome di ulivo, l’Olea europaea è una pianta da frutto della famiglia delle Oleaceae.

Si tratta di una pianta sempreverde molto longeva che, in presenza di particolari condizioni climatiche favorevoli, può vivere anche mille anni. L’ulivo inizia la fruttificazione intorno al 3-4 anno e raggiunge la maturità solo verso i 50 anni.

L’ulivo ha radici poco profonde di tipo avventizio, un fusto cilindrico e generalmente contorto di legno duro e pesante, ricoperto da una corteccia di colore grigio scuro. All’apice presenta una chioma di forma conica, con branche fruttifere disposte (in base alla varietà) orizzontalmente rispetto al tronco o pendule.

Le foglie si presentano coriacee, intere, semplici di forma ellittico-lanceolate, con margine intero, disposte su corti piccioli. Il colore della foglia è bianco-tomentosa sulla pagina inferiore e verde scuro in quella superiore.

I fiori, o mignole, sono particolari infiorescenze formanti un grappolo di 10-15 elementi posti all’ascella delle foglie. I fiori, che si sviluppano sui rami dell’anno precedente da maggio a giugno, sono piccoli e composti da un calice di 4 sepali e corolla di petali bianchi. Terminata la fioritura si presenta il frutto, una drupa globosa di forma ovoidale o ellissoidale.

L’ulivo si riproduce per impollinaione anemofila. Una volta terminata l’allegagione (appassimento e seccamento della corolla fiorifera che si distacca), ha inizio l’accrescimento dei frutti che dura fino ad inizio agosto. Durante queste settimane si verifica l’indurimento del nocciolo, con arresto della crescita dei frutti, che poi riprende considerevolemente ad agosto. La colorazione dei frutti, insieme alla loro piena maturazione, avviene dalla metà di ottobre fino a dicembre.

La coltivazione dell’ulivo vede l’utilizzo dei cultivar da olio, di piccole dimensioni ma con buona resa di olio e le cultivar da mensa, con olive più grandi usate per il consumo diretto.

All’ulivo sono riconosciute anche proprietà terapeutiche. E’ utile, sotto forma di tintura madre ed estratto secco delle foglie, come ipotensivo, vasodilatatore ed antiflogistico.

Ultimi interventi

Vedi tutti