Questo sito contribuisce alla audience di

Il Frassino

Il Frassino (Fraxinus) è una pianta della famiglia delle Oleaceae originaria dei climi temperati dell’emisfero settentrionale Europeo e Asiatico. La famiglia delle Oleaceae comprende cira 65[...]

frassino
Il Frassino (Fraxinus) è una pianta della famiglia delle Oleaceae originaria dei climi temperati dell’emisfero settentrionale Europeo e Asiatico. La famiglia delle Oleaceae comprende cira 65 specie fra alberi ed arbusti, fra i quali il Frassino.

Le piante in questione hanno sviluppato una grande resistenza alle avversità climatiche più disparate, forte inquinamento, vento forte, salsedine, bassissime o altissime temperature atmosferiche. In Italia troviamo la diffusione principalmente del Fraxinus excelsior, o Frassino maggiore, che viene utilizzato per la produzione della manna.
L’Habitat naturale del Frassino è composto da boschi umidi ricchi di latifoglie, di pianura e fino ai 1500 metri di quota. In Italia lo troviamo al centro-nord.
Il Frassino è un albero che raggiunge i 15-20 metri di altezza, raramente supera i 30 mt. Presenta una bella chioma allungata e globosa, con forma che ricorda una cupola. Il fusto è slanciato e ricoperto di una corteccia grigia-verdastra che negli esemplari giovani è piuttosto liscia con appena pochi accenni di solchi. Nelle piante adulte le fessurazioni e rugosità sono sempre maggiori in base all’età. I rami sono piuttosto isolati e i giovani, lisci e privi di peluria, presentano grosse gemme nere opache.
Il Frassino è un albero a crescita abbastanza rapida e piuttosto longevo, raggiunge infatti un’età media di 300 anni.

Le foglie sono lunghe circa 20-30 cm., si presentano caduche, composte, ovate e lanceolate. L’apice è appuntito e i margini seghettati, la pagina inferiore è ricoperta di pelosità. In autunno le foglie si colorano di giallo-bruno.

Nel periodo primaverile di marzo-aprile il Frassino produce la fioritura con la comparsa di fiori ermafroditi e unisessuali. I fiori maschili e femminili non si presentano mai sullo stesso ramo, i maschili sono rappresentati da due stami con antere porporine, mentre il colore dei fiori femminili varia di tonalità dal porpora al verde, riuniti in racemi e privi sia di calice che di corolla.

Al termine della fioritura si presentano i frutti, dei peduncoli ovali-oblunghe che contengono un’unico seme. I peduncoli, inizialmente verdi, restano attaccati ai rami per tutto il periodo invernale assumendo una colorazione giallastra-bruna.

Del Frassino viene utilizzato il pregiato legname bianco-giallastro, facilmente modellabile, per la costruzione di mobili, attrezzi sportivi (sci, remi, slitte) e attrezzi vari.
Gli estratti delle foglie hanno un effetto lievemente lassativo, le altre proprietà terapeutiche riconosciute al Frassino sono come coadiuvante nella cura dei reumatismi articolari, artrite, calcoli renali e gotta.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/lorca56

Ultimi interventi

Vedi tutti