Il Pino nero delle regioni montane del Mediterraneo

Il Pino nero, Pinus nigra, è un grande albero della famiglia delle Pinacee che cresce spontaneamente nelle regioni montuose del Mediterraneo. L’albero del Pino nero può raggiungere[...]

pinus nigra
Il Pino nero, Pinus nigra, è un grande albero della famiglia delle Pinacee che cresce spontaneamente nelle regioni montuose del Mediterraneo.

L’albero del Pino nero può raggiungere un’altezza di oltre 20-30 metri, con fusto a portamento conico-espanso e una densa chioma superiore. Il tronco è ricoperto da una spessa corteccia marrone rossastro che, nella fase adulta, si divide in profonde fessure e placche grigie.

Le foglie sono aghiformi e riunite in mazzetti di due, con lunghezza di circa 10-15 cm. e di colore verde scuro.
Gli organi riproduttivi del Pino nero sono costituiti da piccoli coni peduncolati, solitari di colore rosato (Macrosporofilli) e da piccoli coni ovoidali giallastri, sessili e riuniti in gruppi (Microsporofilli).
Gli Strobili hanno forma conica, originariamente verdi assumono con la maturazione una colorazione giallastra. Al loro interno sono conservati i semi.

L’areale del Pino nero si spinge dal Nord Africa fino all’Anatolia, dalla Spagna alla Crimea, da Cipro all’Anatolia e all’America settentrionale. Predilige un’altitudine compresa dai 200 ai 1500 mt.

In genere, nel loro areale originario i Pini neri non sono solitari ma associati ad altre conifere, come il Pino silvestre, l’Abete rosso, l’Abete bianco e il Pino loricato.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/robertoverzo

Iolowcost

Una vita a basso costo?

Visita subito il nostro portale!

Ultimi interventi

Vedi tutti