Questo sito contribuisce alla audience di

L'Anemone nei prati e boschi Italiani

L’Anemone nemorosa, o Anemone dei boschi, è una piccola pianta erbacea e perenne della famiglia delle Ranunculaceae. Il suo fiore è uno dei primi a sbocciare ad inizio primavera. Si tratta di una[...]

anemone nemorosa
L’Anemone nemorosa, o Anemone dei boschi, è una piccola pianta erbacea e perenne della famiglia delle Ranunculaceae. Il suo fiore è uno dei primi a sbocciare ad inizio primavera. Si tratta di una pianta glabra e dal fusto eretto e unifloro che ogni anno produce nuove radici e fusti.

Durante le piogge o al calare della sera i fiori dell’Anemone si abbassano verso il suole e i petali più esterni si racchiudono a proteggere i delicati stami e pistilli.
Il fusto è composto, nella parte ipogea, da un rizoma orizzontale di colore giallo bruno, mentre la parte epigea è esile ed eretta.

L‘apparato radicale è piuttosto profondo e formato da rizoma con numerose diramazioni carnose.
Le foglie basali o radicali posseggono una lamina divisa in 3 lobi lanceolati e sono attaccate ad un picciolo eretto.
Le foglie cauline sono raccolte in verticilli dal lungo picciolo e sono poste all’altezza del terzo apicale del fusto. La foglia presenta una tripartitura evidente che la divide in delimitati segmenti. Ogni segmento, a sua volta, è suddiviso in 2-5 piccoli segmenti dentati.

Alla sommità di ciascun fusto troviamo un fiore ermafrodito piuttosto grande. I petali hanno forma ellittica, sono in genere da 6 a 12 e colorati di bianco; tuttavia in alcune altre specie la colorazione può essere rosata o blù pallido.
I fiori, che sbocciano dalla fine dell’inverno fino all’estate, sono dotati di antere gialle e numerosi pistilli, i quali daranno origine in seguito al frutto.
Quest’ultimo è composto da un piccolo acheno tormentoso con forma subglobosa, riccamente ricoperto da peluria.

L’habitat ideale della pianta è contraddistinto da zone a clima freddo o leggermente temperato, quindi Asia, Nordamerica e Europa. Nel nostro paese lo troviamo nei prati ombrosi e nei sottoboschi di faggeti e querceti con terreni umidi e freschi. E’ diffuso quasi unicamente nelle regioni centrali e settentrionali.

Fonte fotografica: www.flickr.com/photos/shandchem

Ultimi interventi

Vedi tutti