Questo sito contribuisce alla audience di

Aspidistra

La coltivazione e la cura delle nostre piante d'appartamento

Aspidistra
L’Aspidistra è una bella pianta d’appartamento che resiste bene a qualsiasi temperatura. Sopporta bene il caldo intenso, il freddo, la scarsità di luce o l’assenza di cure. L’unico effetto della trascuratezza si evidenzierà con un arresto della crescita.

Se curata a dovere l’Apidistra cresce fino a circa 90 cm. di altezza producendo lucide foglie arcuate piuttosto larghe. Nella specie Aspidistra elatior variegata le foglie presentano una striatura bianca.
Per entrambe le specie, sia l’Aspidistra classica che la variegata, crescono bene vicine ad una finestra rivolta a Nord, con temperature notturne comprese fra i 10° e i 13° C. Grazie alla notevole capacità di ambientazione, la pianta non patisce ad oscillazioni comprese fra i 7° e i 20° C.

La terra deve essere mantenuta appena umida, somministrando l’acqua immergendo il vaso in un secchio d’acqua fino a quando non compariranno le bollicine d’aria in superficie. Le concimazioni vanno effettuate solo nel periodo estivo. Il rinvaso va effettuato in primavera solo quando la pianta è troppo cresciuta per il vaso che la contiene, usando terra grassa, torba e sabbia.

La propagazione si ottiene dividendo le radici all’inizio della primavera. Se vogliamo avere una pianta più grande, si possono interrare insieme più porzioni di radici, ognuna con una o più foglie.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/melaniejo

Ultimi interventi

Vedi tutti