Questo sito contribuisce alla audience di

Le specie di Olmo presenti nella flora italiana

Gli Olmi sono alberi della famiglia delle Ulmaceae diffusi in Europa, Nordamerica ed Asia. Gli esemplari di Olmo hanno subito, in Europa negli anni ‘20 e in Nordamerica nel 1928 una severa[...]

ulmus
Gli Olmi sono alberi della famiglia delle Ulmaceae diffusi in Europa, Nordamerica ed Asia. Gli esemplari di Olmo hanno subito, in Europa negli anni ‘20 e in Nordamerica nel 1928 una severa decimazione dovuta ad un fungo di origine asiatica, che ha provocato la malattia chiamata grafiosi.

L’albero di Olmo raggiunge fino a 20-25 metri di altezza, presenta foglie semplici, decidue a forma ovoidale. Il margine si presenta seghettato con lamina decisamente asimmetrica. Durante la fioritura l’Olmo produce fiori ermafroditi raggruppati in infiorescenze.

Allo stato attuale sono conosciute circa una quarantina di specie di Olmo, mentre fra le specie che possiamo individuare in Italia abbiamo:

Ulmus minor (Olmo campestre) presente su tutta la penisola. Si tratta di un albero deciduo delle Ulmaceae che cresce spontaneamente nell’Europa Mediterranea fino all’Asia. Raggiunge e supera difficilmente i 10 metri di altezza. Il tronco è ricoperto in gioventù da corteccia grigia e liscia, che assume col tempo una fessurazione verticale che forma le caratteristiche placche quadrangolari.
Le foglie hanno forma ellittica e sono alterne con margine dentellato e corto picciolo. La foglia ha colore verde nella pagina superiore e grigio verde in quella inferiore. Durante il periodo autunnale le foglie si colorano di giallo e cadono.
Ulmus glabra (Olmo montano) presente nelle aree boschive di tutta Europa. In Italia lo troviamo sulle Alpi e nell’Appennino centrale e settentrionale fino a 1400 metri di quota. In genere cresce in combinazione ad altre latifoglie.
Raggiunge facilmente i 25 metri di altezza e presenta un tronco eretto e diritto con ramificazioni piuttosto basse.
Ulmus laevis (Olmo bianco) presente nelle zone umide delle pianure e boschi dell’Italia centro-settentrionale. L’albero raggiunge tranquillamente la considerevole altezza di 30 metri, presenta foglie asimmetriche e dentate con pagina inferiore vellutata.
Ulmus canescens presente nelle regioni meridionali.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/photos/versicolor

Ultimi interventi

Vedi tutti