Questo sito contribuisce alla audience di

La Magnolia

Famiglia delle Magnoliaceae

magnolia
Per Magnolia si intende un insieme di circa 80 specie di piante della famiglia delle Magnoliaceae. Pianta arbustiva e arborea, la Magnolia è originaria dell’Asia e dell’America centro settentrionale.
La Magnolia ha un accrescimento lento e solitamente la si osserva a portamento arbustivo o di piccolo alberello, anche se alcune specie come la Magnolia officinalis può raggiungere e superare i 20 metri di altezza.

Le foglie della Magnolia sono alterne, grandi e coriacee, di forma ellittica od ovale.
Fra le varie specie incontriamo sia Magnolie dalle foglie perenni che decidue, entrambe le specie producono una abbondante fioritura caratterizzata da grandi fiori solitari con stami lamellari e carpelli disposti a cono sul ricettacolo.

Generalmente la Magnolia viene coltivata come pianta ornamentale. Le specie coltivate ad albero sono la Magnolia grandiflora, albero sempreverde con profumatissimi fiori bianchi, originaria dell’America.
La Magnolia obovata è originaria dell’Asia orientale e presenta un fogliame deciduo con fiori colorati internamente di bianco e rosa all’esterno.
La Magnolia precia proviene dall’Asia orientale è originaria sempre dell’Asia orientale e produce profumati fiori bianchi, mentre la Magnolia glauca, originaria dell’America, produce in estate fiori biancastri a forma di tulipano.

Fra le forme arbustive incontriamo la Magnolia liliiflora a foglie decidue e profumati fiori bianco-rosati.
La Magnolia stellata, a foglie decidue, produce profumati fiori bianchi o rosati.

La Magnolia predilige la coltivazione in piena terra, dove abbellisce giardini e parchi. Può. oltremodo, essere coltivata anche in vaso su balconi e terrazzi.
La posizione ideale è di mezz’ombra con terreno acido e permeabile.
La moltiplicazione si ottiene per margotta, propaggine, innesto o talea.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com/johnlinwood

Ultimi interventi

Vedi tutti