Questo sito contribuisce alla audience di

Bocca di Leone

Famiglia delle Scrophulariaceae

bocca di leone
L’Antirrhinum majus, meglio conosciuta con il nome di Bocca di Leone è una pianta erbacea, biennale o perenne, della famiglia delle Scrophulariaceae tipica delle regioni mediterranee. Cresce a ridosso di rupi e muretti assumendo una forma di cespuglio.
Durante la fioritura emette dei peduncoli uniti in un racemo a forma di spiga piramidale.

I fiori della Bocca di Leone sono ermafroditi, piuttosto grandi e dai variopinti colori dal giallo al rosa, fino al violetto. Le specie a crescita spontanea sono generalmente biancastri.
Il fiore è formato da un calice diviso in 4-5 lacinie ovali. La corolla è tubulosa, rigonfia nella parte basale con il labbro superiore verticale e bilobato. Il labbro inferiore è invece trilobato.

L’aspetto generale della pianta è suffriticoso e presenta una leggera peluria su quasi tutta la superficie. L’apparato radicale è a fittone e la parte aerea è composta da un fusto eretto, legnoso alla base e carnoso all’estremità superiore.

Le foglie della Bocca di Leone possono essere opposte o alterne. Le basali sono in genere spatolate e munite di un piccolissimo picciolo. Le foglie cauline, invece, sono lanceolate ed alterne, lineari ed intere.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com.belgioitaly

Ultimi interventi

Vedi tutti