Questo sito contribuisce alla audience di

Triticum aestivum

Famiglia delle Poaceae

Il Triticum aestivum, meglio conosciuto con il nome di frumento o grano tenero, è una specie della famiglia Poaceae.
Fra tutti i cereali, il grano tenero trova il maggior utilizzo, essendo impiegato nella preparazione del pane e pasta alimentare.

Il Triticum aestivum è originario dell’ampia pianura fertile dell’Asia sud-occidentale, conosciuta ai più con il nome di “Mezzaluna”. Questa zona è caratterizzata dalla vicinanza dei fiumi Eufrate e Tigri. Ad oggi la coltivazione del frumento comprende tutti i continenti, comprese le terre nordiche grazie alla sua resistenza al clima freddo.

Il Triticum aestivum presenta un apparato radicale fascicolato, dal quale parte un fusto eretto, modestamente ricoperto da foglie lanceolate.
L’infiorescenza è costituita da una pannocchia chiamata anche spiga. La pannocchia presenta dei fiori sessili semplice ed è formata da un rachide con internodi, ognuno dei quali porta sul dente una spighetta.
Il frutto è un chicco di forma ovoidale che contiene enzimi, vitamine e sostanze grasse.
Il ciclo riproduttivo del frumento si distingue nella germinazione, accrescimento, fioritura e maturazione.

La coltivazione del frumento in Italia prevede la semina dalla seconda metà di ottobre alla prima metà di novembre. La raccolta avviene nei mesi di giugno-luglio con la mietitura e la successiva separazione dei chicchi dal restante materiale vegetale.
Il grano tenero viene impiegato nella produzione delle farine, pasta e amidi, olio di germe di grano utilizzato per produrre il sapone.

Il frumento è composto da circa il 70% da carboidrati e a seguire proteine, lipidi, sali minerali e vitamine.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com autore: Valter Jacinto/Portugal

Ultimi interventi

Vedi tutti