Questo sito contribuisce alla audience di

Carlina vulgaris

Famiglia delle Asteraceae

La Carlina vulgaris, conosciuta anche con il nome di Carlina comune, è una pianta erbacea diffusa in Europa e in Siberia. La troviamo anche in Italia diffusamente presente su quasi tutto il territorio fino a circa 1700-1800 metri di altitudine.
Il suo habitat naturale è composto da terreni sabbiosi, aridi e rocciosi di boschi e prati.

La pianta di Carlina vulgaris dispone di un apparato radicale composto da un lungo fittone ramificato. La parte esterna al terreno raggiunge una altezza massima di circa 40 cm., con un fusto rossastro e striato a portamento eretto.
Le foglie della Carlina vulgaris si dividono in foglie basali, di forma allungata-lanceolata a margine dentato, terminanti con dure spine
e foglie cauline che, nella parte inferiore sono ovali e man mano che si sale assumono forma lanceolata. Le foglie superiori, quelli vicino al capolino, assumono la forma di brattee spinose carenate.

Il colore delle foglie è verde-grigiastro, con pagina inferiore tomentosa e pubescente e margini dentati.
L’infiorescenza si presenta con capolini peduncolati portati da un involucro cilindrico.

Fonte fotografica e crediti: www.flickr.com autore: .bambo.

Ultimi interventi

Vedi tutti