Questo sito contribuisce alla audience di

Crepis paludosa

Famiglia delle Asteraceae


La Crepis paludosa, conosciuta anche con il nome di Radichella a pappo giallastro o Crepide di palude, è una pianta erbacea perenne diffusa nelle aree montane dei Pirenei, Balcani, Alpi, Foresta Nera, Vosgi e Carpazi. In Italia è comune al settentrione. Il suo habitat naturale è composto dai prati montani, boschetti umidi, ruscelli e terreni erbosi umidi dell’ambiente montano fino a circa 2000 metri sul livello del mare.

L’apparato radicale si presenta con radici secondarie da rizoma. La parte epigea raggiunge una altezza massima di circa 80-100 cm., con un fusto eretto e superficie glabra. Nella parte inferiore assume una colorazione leggermente rossastra, mentre la parte superiore è abbondantemente ramificato.
Le foglie si distinguono in basali, cioè poste nella parte inferiore, con superficie glabra e margine dentato-crenato. La forma delle foglie basali e lineare-spatolata.
Le foglie cauline, invece, hanno dimensioni minori, sono cuoriformi e disposte lungo il fusto.

Durante il periodo della fioritura, che cade fra i mesi di giugno e luglio, vengono emessi dei capolini di forma emisferica. L’involucro ha forma sub-cilindrica e presenta 2 serie di squame. Il ricettacolo contiene fiori ligulati formati da una corolla di petali saldati alla base.
Al termine della fioritura compare un achenio di forma cilindrica che porta un pappo giallastro formato da peli semplici.

Fonte fotografica e crediti: commons.wikimedia.org autore: James K. Lindsey at Ecology of Commanster

Ultimi interventi

Vedi tutti