Questo sito contribuisce alla audience di

I Tecnici nello sport del bowling

Alcune considerazioni di Enrico Canevari, consigliere Fisb, in merito ai tecnici nello sport del bowling, in particolare ai tecnici delle piste.

Chiunque intenda praticare lo sport del bowling e non sia tanto presuntuoso da ritenere di poter progredire da solo, ha la necessità di richiedere consigli sulle caratteristiche dei materiali in commercio e sulle conseguenti tecniche d’uso.

Per queste ultime




, il classico “rubare il mestiere con l’occhio” ai campioni serve poco, in quanto – come appare ad. es. osservando i giochi dei prestidigitatori – la mano è più veloce dell’occhio e quindi è molto difficile intuirne i movimenti.. Inoltre è parimenti complicato il comprendere la ragione di certi movimenti sulle approaches, anche perché ognuno ha delle proprie caratteristiche fisiche ed è in funzione delle quali l’istruttore professionale – e solo quello – può indicare quale sia la strada da seguire, anche se inquadrata in principi di carattere generale.

I tecnici del bowling li distinguiamo in tre categorie, fermo restando che le tre funzioni sono interdisciplinari e quindi un buon tecnico deve essere esperto in tutto, anche se poi ne può esplicare solo una parte:

- tecnici foratori;

- tecnici di pista;

- istruttori di gioco.

La presenza e la qualità dei tecnici in questione è strettamente correlata al mercato economico locale, come in tutte le attività, cioè alla domanda ed alla possibilità di guadagno.




Infatti, tecnici foratori ce ne sono un po’ dappertutto: la richiesta di bocce è elevata, vuoi per le novità che attraggono ( c’è sempre la boccia prestigiosa che abbatte i birilli da sola!?) e per la rapida decadenza o usura della superficie delle bocce moderne, soprattutto da parte di chi non conosca come effettuarne la opportuna manutenzione.

Di tecnici istruttori di base, e più specializzati, ne esistono diversi, ma la domanda è stranamente ancora scarsa, forse per difetto d’informazione, ma ritengo anche per presunzione. A livello federale la CTA ha comunque già organizzato corsi specifici con istruttori professionali stranieri di livello.

Il vero punto dolente riguarda invece i tecnici di pista, che si possono dividere in due categorie, come già detto, interdisciplinari:

quelli addetti all’omologazione delle piste. Misure lineari, livelli di pendenze, canali, pareti e piano del pin deck, oltre che birilli ( dimensioni, pesi, usura ed allineamento) approaches, solo per indicare le principali verifiche per accertare la regolarità di un Centro bowling per una gara sportiva.

quelli addetti alla manutenzione ed al condizionamento (approaches e piste): di questi ultimi, per tutte e due le “specialità”, ne abbiamo un’evidente carenza.. …..

PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO CON LE FOTO CLICCA IL LINK PIU’ SOTTO