Questo sito contribuisce alla audience di

Bowling: un grazie.....a tutta la penisola

1° Trofeo dell’ Amicizia, memorial Gianfranco Caldaia e Rita Lepore, le emozioni raccontate da Maurizio di Tosto

ECCOMI Qui a scrivere due parole, i pensieri vanno a duecento all’ora, vorrei trasferirli tutti, ma non ci riesco, le emozioni sono state forti, ma corrono troppo veloci nella mia mente per poterle trasferire tutte, in un torneo “normale” si commentano le prestazioni dei bowlers, ma anche questo passa tutto in secondo piano.
È un’ora che sono qui davanti alla tastiera e non riesco a buttare giù tutti i pensieri che mi passano per la testa, la paura di scendere troppo nella retorica è sempre dietro l’angolo, vorrei citare tutti ad uno ad uno persone che mi hanno regalato delle forti emozioni in questi giorni, niente……non riesco….PAUSA NOTTURNA ….mi sveglio sicuro ora butto giù qualcosa ……..ma niente ……ed allora parto come al solito, come quando scrivo sul Gruppo………..penso scrivo e neanche rileggo solo così forse riuscirò a far capire ciò che sento….cosa si può dire di qualcuno che si alza la mattina alle 6 si sobbarca km e km rimane con noi per il tempo dovuto al gioco,partecipare alla cena e poi rimettersi in viaggio….e della mezza pazza che lo stesso raccoglie per strada …e ci raggiunge insieme a lui…..cosa dire di una ragazza che parte dalla Puglia
in macchina da sola e rimane con Noi fino alla fine …..sono solo due esempi per racchiudere il GRAZIE A TUTTI ….ma senza dimenticare gli amici dalla Sicilia, Liguria, Toscana, Campania mi scuserete se non faccio i nomi di nessuno…ma è solo perchè sicuramente mi dimenticherei di qualcuno ed invece dal primo all’ ultimo vorrei ringraziarvi tutti, insomma tutta Italia si è stretta con noi del B.C. FRASCATI nell’ organizzazione di questo 1° TROFEO DELL’ AMICIZIA dedicato a GIANFRANCO E RITA, prima di continuare vorrei raccontarvi una piccola cosa, una sera dopo la perdita di Rita con Gianfranco ci siamo trovati io lui ed altri due amici, si è fermato a parlare con noi per parecchio tempo, chiusi dentro una macchina sfogava la sua rabbia ed il suo dolore per la perdita di Rita di come la malattia avesse preso il sopravento, e della sua idea di aiutare in qualche modo le persone che soffrivano….nel momento di dolore più grande il suo pensiero era rivolto a come aiutare altre persone…..e questo identifica una piccola parte di che GRANDE PERSONA ERA, da quella sera passata insieme nasce l’ idea di cercare di mettere in piedi qualcosa che Lui
avrebbe voluto ed è nato il Torneo il loro memoria.
Forse per qualcuno, è sembrata che fosse una festa invece di una “chiamiamola commemorazione”, ma sono sicuro che Gianfranco e Rita avrebbero voluto così, avrebbero voluto vederci tutti con il sorriso nel pensiero dei loro sorrisi che ci hanno dedicato negli anni.
Tutto si è svolto benissimo, abbiamo avuto in totale 145 partecipanti e tra le iscrizioni e le donazioni spontanee abbiamo raggiunto la cifra di 5903 euro portata a 6000 dall’ organizzazione, una piccola goccia in un mare immenso, perchè tante sono le cose da fare, come ha detto il Professore intervenuto in rappresentanza del : DIPARTIMENTO DI BIOTECNOLOGIE CELLULARI ED EMATOLOGIA UNIVERSITA’ LA SAPIENZA DI ROMA il primo passo è stato fatto, ricordando che chiunque può fare versamenti volontari alle coordinate che trovate sulla pagina dedicata al torneo su bowlingitalia.com, ringrazio tutti coloro hanno dato, con i loro regali, la possibilità di dare dei premi ai partecipanti e come giusto che sia diamo merito alla coppia vincitrice Amenta M, e Parisi Claudio frutto di una formula non usuale, ma usata proprio
perché in questo torneo, volevamo solo dare risalto ad un sport tanto amato da Rita e Gianfranco.
Fin qui mi sembra che sia tutto perfetto, non è così , qualche sbavatura nell’ organizzazione c’ è stata, qualche errore di valutazione è stato commesso, ma se devo essere sincero la cosa che mi ha fatto più male è stato quando …….Domenica giorno della finale ….una delle figlie ha detto “ certo pensavo ci fossero più
persone “ soprattutto tra amici e colleghi …ho cercato di spiegare che è un’abitudine nel Bowling le finali con pochi spettatori e che anzi erano tante le persone presenti, ho cercato anche di prendermi un po’ di responsabilità al fatto che ci fossero non poche persone presenti per rendere l’omaggio dovuto, dicendogli “bè sai siccome io sono molto burbero ed antipatico molte persone hanno giocato per rispetto a loro ma poi siccome ci sono io come organizzatore….”…….…. ……….. sinceramente non mi sono sembrato molto convincente, ora sicuramente qualcuno verrà a dirmi …sai non potevo perché …..etc.etc…..ognuno di noi sa il perché ….e nessuno deve giustificarsi………l’importante è vedere la propria immagine davanti ad uno
specchio e dirsi…….IO NON HO NULLA DA RIMPROVERARMI.
Non volevo scriverlo ma avrei snaturato la mia natura ……..e forse avrei fatto meglio a non farlo e sottolineare solo che è stato un grande momento di aggregazione come è stato, finisco solo dicendo GRAZIE GRAZIE GRAZIE A TUTTI VOI CHE AVETE RESO POSSIBILE TUTTO QUESTO, PERCHE’ PUOI ANCHE CERCARE DI ORGANIZZARE TUTTO AL MEGLIO……MA SENZA DI VOI NESSUNA IDEA SAREBBE STATA REALIZZABILE………..A TE GIANFRANCO A TE RITA MANDO LASSU UN BACIO A NOME DELLE 145 PERSONE CHE VI HANNO ONORATO, A NOME DI TUTTE QUELLE PERSONE CHE HANNO COLLABORATO CHE NON POTRO’ MAI SMETTERE DI RINGRAZIARE, RESTERETE SEMPRE NEL MIO CUORE …CON LA GRANDE MALINCONIA DI NON POTER PIU’ PARLARE, RIDERE, PIANGERE CON VOI…….MA CON LA CONSAPEVOLEZZA CHE LA VITA MI HA DATO LA FORTUNA DI CONOSCERE DUE GRANDI SPENDIDE PERSONE.

PER IL B. C. FRASCATI 1993
MAURIZIO DI TOSTO

fonte il gruppo Bowlingclub

foto bowlingitalia