Questo sito contribuisce alla audience di

Bowling: saluti dal Qatar

Frank Buffa, C.T. della Nazionale del Qatar ed ex C.T. della Nazionale Italiana ha voluto partecipare al 'Memorial Paolo Grossi' in onore del grande amico comune scomparso due anni fa. Ecco le emozioni provate durante la manifestazione.

Voglio sinceramente ringraziare di cuore, da parte mia e mio figlio Mark, il Club Cobra per la splendida manifestazione in onore del professore, Paolo, che, sono sicuro, era fra di noi fino all’ultimo tiro. Nella mia vita ho vissuto tante vittorie personali e come CT tanti successi e tante medaglie, ma la vittoria domenica non si può comparare a nessuna, era unica ed era speciale! E la maniera che si e terminata era come se fossi stato un sogno. Tutti giocatori sognano di essere in una posizione simile, dove le due squadre battagliano per tutta la partita e poi il torneo si decide all’ultimo tiro!!! Che emozione e che tensione!!! Credo che si poteva tagliare con un coltello la tensione nel centro Corvetto. Mai ho visto nella mia vita tutta la gente ‘ingroppata’ cosi prima dell’ultimo tiro. E dopo quando Mark fece lo strike per la vittoria, tutti avevano delle lacrime di felicita, che momento incredibile!!!
E che posso dire di mio figlio, grandissimo!!! Prima che iniziavamo il 10° frame, ci ha riunito tutti, ci ha guardato ognuno nell’occhio, e ci ha detto di lanciare ogni tiro con tutto il nostro cuore. Tutti abbiamo finito alla grande, e andando all’ultimo frame eravamo indietro di 5 birilli, la partita era nelle mani del grande Mantovani e Mark. Mantovani lasciò il birillo 10 e Mark aveva bisogno dello strike per assicurare la vittoria. Mamma mia che emozione!!! Non si sentiva una mosca nel centro, sicuramente Paolo era li con noi!!!Spero che tutti avranno la possibilità di vedere questa partita su raisport, sono incontri de questo tipo che danno credibilità al nostro sport. Alla squadra del Team Immersion, siete veramente grandi, bravissimi!!! Avete dato un spettacolo meraviglioso e credo che tutti presenti si ricorderanno questo match per anni e anni.
Mi dispiace molto però sentire delle voci che hanno sempre da criticare e ho sentito pure che la federazione ha ricevuto delle lettere di rinuncia a causa della partecipazione mia e di mio figlio con il Cobra. Quando Massimo ci ha invitato per questo torneo, io gli avevo promesso che sarebbe stato un grande onore di essere li fra di voi per festeggiare questa festa all’onore di Paolo, e al stesso tempo gli ho promesso che portavo mio figlio per forare le bocce per tutti giocatori che volevano. Pure se il tempo non lo permetteva, siamo venuti piu che volentieri, non volevo mancare questa prima manifestazione. Mio figlio, che era invitato a giocare il torneo in Panama dove i monte premi erano a 300 000$, ha rinunciato per essere con il suo padre a onorare il suo grande amico Paolo. Quando Massimo m’ha chiesto di giocare in squadra con loro, io gli ho detto che veramente io non ero in forma, sono 3 anni che non ho tirato una boccia,a causa di mal di schiena e di gambe, e che non volevo fare brutta figura alla loro squadra. Ma lui mi disse che la mia partecipazione avrebbe dato un piu’ e che tutti sarebbero contentissimi di avermi fra di loro. Oltre, mio figlio mi disse che era dal torneo di San Marino che lui non tirava una boccia, e pure lui non voleva fare brutta figura, ma per accontentare il club Cobra abbiamo deciso di giocare, e cosi ci hanno iscritti al loro Club in federazione. Io mi sono fatto forare due bocce il giorno prima della qualificazione, ho fatto una partita di pratica, mio figlio, siccome il torneo è stato sponsorizzato dalla Ebonite, si è forato 3 bocce prima di arrivare a Milano. Lui era la prima volte che giocava con Ebonite, allora non conosceva bene queste bocce come quelle che lui era abituato. Ma per noi era solamente importante di partecipare. Se vedete i punteggi di qualificazione, e stato un miracolo che siamo passati in finale, abbiamo giocato 190 sotto. Io ho giocato come un pirla, le mie gambe non volevano camminare, ho finito a 175 di media!!! Mio figlio pure lui non si sentiva alla grande, gioco a 205 di media!!! In semi-finale abbiamo giocato un po meglio, eravamo gli ultimi a entrare, un’altro miracolo!!! Sicuramente Paolo era con noi!!! Ma poi quando siamo entrati in finale, l’emozione mi ha caricato con una forza che non si può esprimere, vedere tutta la gente al centro bowling Corvetto dietro di noi ci ha dato dell’energia incredibile a tutta la squadra. La squadra si è unita in una maniera dove sentivo che nessuno ci poteva batterci. Sentivo la presenza di Paolo con noi, ogni tiro che facevo pensavo a lui e m’ha dato una forza incredibile!!! Vedevo nei occhi di ognuno di noi nella squadra che avevamo tutti il stesso obiettivo. Tutti hanno contribuito alla grande a questa grandissima vittoria.
Ma poi sentire delle voce dire che il Cobra si e gonfiato la squadra a posta con la nostra presenza, mi fa veramente girare lo stomaco!!!
Se veramente volevano gonfiare la squadra, perchè hanno scelto me?, se pensate che noi Buffa siamo venuti in Italia per vincere il torneo, siete pazzi e non ci conoscete davvero. Sono contentissimo che la nostra presenza a dato al torneo un piu’. Per me vedere la contentezza di tutti quelli che sono venuti prendere consigli, mi da una soddisfazione enorme. Mio figlio, che insieme a Luca Badiali in 4 giorni hanno forato 90 bocce, che si può dire? Mi ricordo che al sabato, era programmato di andare visitare e fare un pò di shopping con il suo amico Luca di Milano, invece quando arrivo al pro shop il mattino e ha visto che c’erano tanti che aspettavano lui per forare le bocce, mi disse, “papà, io sono qui per loro, andremo visitare e fare shopping al nostro prossimo viaggio”!!! Ha forato bocce fino mezzanotte e poi si doveva alzare presto al mattino per giocare le finale. Tutti quelli che hanno avuto la possibilità di essere con Mark durante quella settimana, sanno chi e Mark!!! Io sono onorato e orgoglioso di avere un figlio cosi, ovunque va, tutti parlano bene di lui, non solo come giocatore ma come persona.
Allora, a tutti quelli che cercano di levarci la vittoria, con lettere alla federazione, vergognatevi, VERGOGNATEVI!!! Guardatevi nello specchio perchè non avete nessuna coscienza. Siete un ‘embarassamento’ per il bowling Italiano. Nessuno ci può togliere questa grande vittoria, nessuno ci può togliere il successo di questa grande festa per Paolo, il professore, che ci manca molto a tutti e specialmente al bowling Italiano. Tutti dovrebbero dire bravissimi ai Cobra per questa manifestazione.
Da parte mia e di tutto il club Cobra, ringrazio tutti per la partecipazione, e stato un grande piacere per me di vedere tutti gli amici e passare une bellissima settimana fra di voi.
Un abbraccio,
Frank Buffa